Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘plastica’

Bottiglie giganti e oggetti di plastica grandi quanto una barca. Nel giorno del negoziato tra Parlamento, Consiglio e Commissione Ue a Bruxelles per la revisione delle Direttive comunitarie sui rifiuti, Greenpeace è in azione lungo la costa di Camogli, in provincia di Genova con la nave Rainbow Warrior per chiedere una graduale eliminazione della plastica usa e getta, compresi gli imballaggi. (altro…)

Annunci

Read Full Post »

«Sarà sugli scaffali dei negozi entro 3 anni».

Potrebbe far diminuire lo spreco di cibo e la plastica che finisce nelle discariche.

Al supermercato o nel negozio di alimentari sotto casa, la maggior parte degli alimenti – carni, pane, formaggi, snack – vengono avvolti in una confezione di plastica. Questo non produce solo molti rifiuti la cui cattiva gestione li porta a non essere recuperati una volta esaurito il loro ciclo di vita (o addirittura dispersi nell’ambiente), ma i film di plastica sottile non funzionano granché nel prevenire il deterioramento del cibo, mentre alcune plastiche sono sospettate di rilasciare composti potenzialmente pericolosi. (altro…)

Read Full Post »

Il decreto ‘milleproroge’ da’ nuova vita ai sacchetti di plastica perche’ scompare il divieto di produzione e sostituzione con quelli ecologici. E’ la denuncia di Legambiente, secondo cui “e’ grave e anche dannoso aver cancellato quell’articolo, non solo per l’ambiente ma anche per l’immagine stessa dell’Italia”. “La messa al bando dei sacchetti di plastica e’ un primato che ci ha fatto riconoscere come uno dei Paesi piu’ all’avanguardia, pioniere di un modello guardato con ammirazione in tutto il mondo e che cosi’ rischia di essere seriamente compromesso” dice il vicepresidente nazionale
di Legambiente Stefano Ciafani commentando la sparizione dal testo del decreto milleproroghe dell’articolo che stabiliva i corretti parametri di biodegradabilita’ nell’ambiente e compostabilita’ degli shopper secondo la norma europea EN13432, annunciato ufficialmente dal governo il 23 dicembre. “Quella norma – ha aggiunto Ciafani – e’ fondamentale per fare chiarezza nel mercato della piccola e media distribuzione, che e’ gia’ stato invaso da sacchetti di plastica con additivi chimici che non possiedono le corrette caratteristiche di biodegradabilita’ e soprattutto e’ utile a evitare scappatoie da parte di alcuni produttori che evidentemente si sono gia’ attivati. Per questo se fosse confermata la sua cancellazione in modo cosi’ subdolo, addirittura dopo l’annuncio del governo, sarebbe un chiaro tentativo di salvaguardare i profitti di alcune lobby a scapito dell’interesse generale, dei cittadini, dell’ambiente e dell’economia italiana. Ci auguriamo quindi – conclude il vicepresidente nazionale di Legambiente – che il Governo e il Parlamento rimedino al piu’ presto a questo evidente tentativo di sabotaggio di un ottima norma che privata di determinati parametri rischia di perdere la sua efficacia”.

Da diksa53a.blogspot.com

Read Full Post »