Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘poesia’

Un piccolo angelo vola,
come una coloratissima farfalla
ha l’aura policroma.
L’avvolgono tutti i colori pastello,
tutti i colori della natura,
tutti i colori della gioia,
tutti i colori dell’anima..

Piccolo Angelo di Daniela Sulas

Annunci

Read Full Post »

angelo 2

Come un mantello
la vita t’avvolge
nel suo caldo abbraccio.
Poderose membra
a proteggerla dall’addiaccio
sfiorata da una carezza estiva.
Respira oltre il tramonto
dove il tempo sembra fermarsi
tra le ciglia del cielo.
Sfiora lacrime di desiderio
nell’ignota bramosia di sogni
dove l’emozione è un suono.
Attende di ricamare il filo
che levigando incertezze
conduca nuovamente
tra le ali d’un angelo.

A Lory.

Read Full Post »

donna-che-osserva-il-mare

In verità chi non c’è è
stato solo nascosto ai nostri occhi
ma la sua presenza respira l’aria.
Come noi respiriamo l’attimo del ricordo.
Insieme siamo l’impossibile presente che
torna indietro mentre gli andiamo incontro…
“Il ricordo è un modo d’ incontrarsi”,
mi porta lontano.
Kahlil Gibran

A Lory…

Read Full Post »

fantasy-153

Bisogna vedere quel che non si è visto

Vedere di nuovo quel che si è già visto

Vedere in primavera quel che si è visto in estate

Vedere di giorno quel che si è visto di notte

Con il sole dove la prima volta pioveva

Vedere le messi verdi,  il frutto maturo

La pietra che ha cambiato posto

L’ombra che non c’era,

Bisogna ritornare sui passi già dati,

per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini.

Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre.

José Saramago. (altro…)

Read Full Post »

Musica e farfalle 4

Io non sono lì.
Io non dormo.
Asciuga le tue lacrime.
Io sono mille venti che soffiano.
Io sono il luccichio di diamante sulla neve.
Io sono la luce del sole sul grano maturo.
Io sono la pioggia dell’autunno.
Quando vi svegliate nel silenzio del mattino,
io sono il rapido volo verso l’alto degli uccelli che volteggiano.
Io sono le stelle che brillano di notte.
Io non sono lì.
Io non dormo.

A Lory

Read Full Post »

QUANDO Mario Martone ha cominciato a parlarci del progetto di un film sulla vita di Giacomo Leopardi, a tutti è venuta in mente la stessa domanda. L’unico però ad avere il coraggio (e l’autorità) di formularla apertamente è stato il grande e a volte ruvido Bernardo Bertolucci: «Mario, ma come puoi pensare di filmare la Poesia?». Filmare per giunta la poesia infinita, quella che prescinde da qualsiasi limite di epoca, luogo, biografia, e dunque tanto più dall’Italietta reazionaria e provinciale della Restaurazione, dal piccolo fascino del borgo recanatese, dall’infelice vita e povera di eventi di Giacomo Leopardi. Tutte le cose concrete, visibili, che una macchina da presa, sia pure guidata con talento e sostenuta da una bella sceneggiatura, può trasformare in immagini per colpire un pubblico chiuso in una sala. (altro…)

Read Full Post »

Se la cronaca vi disgusta e tutto – dai pasticci di Siria ai capricci di Silvio – vi provoca una sensazione sconfortante di già visto, nel fine settimana potreste sempre chiedere asilo emotivo alla repubblica di Poesia. È una terra non troppo frequentata e questo presenta i suoi vantaggi: si trova facilmente parcheggio e gli abitanti sono riservati e accoglienti. L’occasione è particolarmente propizia perché oggi e domani la repubblica festeggia l’arrivo di un suo figlio prediletto, Séamus Heaney, che proprio ieri ha lasciato le terre d’Irlanda per tornare a casa. È stato il poeta di un popolo e di un premio Nobel, ma i cerchi immensi della sua anima hanno abbracciato orizzonti imprevedibili, trovando una connessione con la poesia lirica del nostro tempo, la musica pop.    (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »