Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘politica’

pd

Orlando si candida: “In campo contro la prepotenza”. I renziani insistono: primarie il 9 aprile. Sfidanti sulle barricate Il Nazareno esulta per un sondaggio Swg che dà il partito al 28 e la lista Bersani-D’Alema al 3,2. Prodi: elezioni nel 2018.

ROMA – . Primarie il 9 aprile ed elezioni politiche l’11 giugno in un election day con le amministrative. Con uno slalom fra i ponti festivi e il referendum sui voucher: è questa la road map che sogna Matteo Renzi, ma che si scontra con l’opposizione dei due sfidanti Emiliano e Orlando. A cui, a sorpresa, si è unita la candidatura di una semisconosciuta, Carlotta Salerno, che potrebbe complicare per questioni procedurali il blitz immaginato dal segretario uscente.

(altro…)

Read Full Post »

Read Full Post »

lavoro

Lo scorso anno la decontribuzione voluta da Renzi per incentivare i contratti stabili è diminuita dal 100 al 40% e vale solo per due anni. Risultato: dopo il forte incremento dell’anno prima, i nuovi assunti in pianta stabile sono stati addirittura meno di quelli del 2014, quando gli sgravi non c’erano ancora. Giù anche le trasformazioni. E i licenziamenti su rapporti a tempo indeterminato sono saliti da 624mila a oltre 646mila.

Venuto meno il doping dei maxi sgravi contributivi, le nuove assunzioni a tempo indeterminato sono crollate. La tendenza era evidente fin dai primi mesi del 2016 e ora lo confermano i dati Inps sull’intero anno: tra gennaio e dicembre sono stati attivati 5.803.714 nuovi rapporti di lavoro, in calo del 7,4% rispetto al 2015. (altro…)

Read Full Post »

caporalatoAndria, cinque in carcere e uno ai domiciliari per le condizioni di lavoro di seicento donne.

BARI – Poco più di due euro per un’ora di lavoro. Giornate trascorse, nei campi, sotto il sole, ma non retribuite. E ancora: pressioni e minacce per evitare ogni forma di ribellione. Era una vera e propria forma di sfruttamento quello a cui sono state costrette 600 braccianti, reclutate da un’agenzia interinale della provincia di Bari. «È il capolarato moderno» spiega il procuratore di Trani Francesco Giannella, commentando l’operazione della finanza e della polizia che ieri ha portato a sei arresti. Tra loro c’è l’ex datore di lavoro di Paola Clemente, la 49enne tarantina che, il 13 luglio del 2015, in una giornata di afa asfissiante, morì stroncata da un infarto mentre lavorava all’acinellatura dell’uva nelle campagne di Andria.

(altro…)

Read Full Post »

Sisma: Renzi visita zona rossa AccumoliUn atto d’accusa durissimo al processo di ricostruzione post-terremoto in Lazio, Marche e Umbria pronunciato – e a voce bella alta – dallo stesso responsabile governativo di quella ricostruzione: il commissario Vasco Errani. E non in un fuorionda rubato, ma durante una riunione – lo scorso 15 febbraio – ad Ancona con gli amministratori locali delle zone colpite dal sisma.

L’audio dell’incontro è stato pubblicato ieri sul sito di Panorama, che oggi sarà in edicola con un articolo sul tema, ed è quanto di più esplicito si possa immaginare: “Bisogna darsi una governance totalmente differente, è un punto all’ordine del giorno di questa riunione e doveva forse essere il primo. Non c’è dubbio che, avendo avuto quattro terremoti, la dimensione è stratosferica, ma questo non risolve il fatto che non riusciamo ad andare avanti su alcune cose: macerie, stalle, casette… Questa non è ricostruzione, non lo è, questa è gestione dell’emergenza”. (altro…)

Read Full Post »

Ha destato scalpore la ferma presa di posizione pubblica che il premier Gentiloni non ha assunto nei confronti della protesta dei tassisti. Il gesto, non privo di pesanti non conseguenze, ha fatto seguito al memorabile intervento che il capo del governo non ha tenuto durante l’assemblea del Pd. Sul podio gli oratori litigavano intorno alla durata del suo esecutivo. E lui al centro del palco, simile a un fermo immagine, riservava a tutti la stessa non replica, intessuta di silenzi alternati a mutismi, anche se un commesso giura di averlo sorpreso a sussurrare, in uno dei suoi momenti di irrefrenabile loquacità, «non ho altro da aggiungere».

(altro…)

Read Full Post »

LA PAROLA “innovazione” è vecchiotta, segnata dalle prime rughe come gli ex ragazzi di Silicon Valley. I risultati prodotti dal loro modello economico sono, come è noto, molto controversi. A misurare certi patrimoni da Ancien Régime, e a metterli in rapporto con i posti di lavoro prodotti e con le tasse pagate, viene da rimpiangere certi impresentabili “cumenda” italiani del dopoguerra, portafogli e cuore a destra, che tirarono l’Italia (e se stessi) fuori dalla miseria e levarono i geloni dalle mani delle nostre madri e nonne grazie a quella spettacolare rivoluzione tecnologica che fu la lavatrice.

(altro…)

Read Full Post »

« Newer Posts - Older Posts »