Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘porta a porta’

GiannelliDa eccesatira.blogspot.it

Read Full Post »

Beppe GrilloDAGLI OTTANTA EURO (“VOTO DI SCAMBIO”) AL REDDITO DI CITTADINANZA A PORTA A PORTA LO SCONTRO FINISCE CON UN “CINQUE” TRA I CONTENDENTI.

Un uomo si aggira per lo studio, tra telecamere e fotografi. Ha il cipiglio del generale in visita a una caserma. Si chiama Beppe Grillo, e quello davanti a lui è Bruno Vespa. La prima immagine di Porta a Porta, alle 23 e qualcosa di un lunedì sera, è questa. “Siamo qui per il ritorno di Grillo alla Rai dopo 21 anni, come vedete c’è qualche fotografo”. Più in là, l’artista genovese. Giacca blu elettrico, camicia bianca fuori dai jeans, Grillo critica subito l’immagine di sfondo: “Ma una foto da normale non ce l’avevate?”. Vespa: “Ma è normale”. L’ospite prova il golpe: “Siamo in onda? Allora voglio dire subito una cosa…”. Il conduttore si frappone: “Dopo, ora c’è il Tg1 flash”. E in dissolvenza l’ospite piazza: “Ah, ma questo era il lancio? Dobbiamo vendere un pannolino”.   (altro…)

Read Full Post »

Beppe-grillo-piazza-castello

SONDAGGI.

Quanto vale in termini di risultato l’apparizione di Grillo a Porta a Porta? Tanto, “più o meno 5 punti in percentuale”, secondo Renato Mannheimer, sociologo e sondaggista. “Questa è la percentuale delle persone che sono ancora indecise se andare o meno a votare, se votare Movimento 5 stelle o Pd. Nomino per primo Grillo perché alle elezioni del febbraio 2013 nell’ultima settimana riuscì a spostare una quantità enorme di elettori. E lo fece all’ultimo. Dunque questa volta la sua intervista può essere decisiva, per lui. Darei meno valore a quelle che seguiranno, Renzi e Berlusconi, ma solo perché è qualcosa di già visto. Grillo su quelle poltrone è un inedito”.  (altro…)

Read Full Post »

Natangelo

Read Full Post »

Berlusconi

POI ROMPE GLI ACCORDI CON IL PD: “ITALICUM E SENATO COSÌ NO”. MA DOPO LA PUBBLICITÀ CI RIPENSA.

 La cadenza del Decaduto, nonché Condannato, è biascicata, come se fosse riemerso da una sbornia. In una saletta che dà sul cortile degli antichi studi Rai di via Teulada, a Roma, molti giornalisti si guardano, stupiti, in faccia. “Ma è ubriaco?”. Sono mesi, ormai, che Silvio Berlusconi si presenta in pubblico trascinando le parole. Un mistero, che qualcuno in passato ha tentato di giustificare così: “Ha una caramella in bocca”. Stavolta, però, non mastica nulla. Il custode dell’enigma è al terzo piano della palazzina dove si registra il ritorno di B. a Porta a Porta. L’ex Cavaliere arriva con mezz’ora di ritardo ed è scortato dal suo medico personale, Alberto Zangrillo. Tutti i dipendenti sono affacciati. Che cosa ha bevuto il Condannato, su consiglio di Zangrillo, prima di entrare nello studio? (altro…)

Read Full Post »

Da Porta a Porta di ieri sera:

Da nonleggerlo.blogspot.com

Read Full Post »

Porta a Porta del 6 febbraio, tema: emergenza maltempo. Ad un certo punto Bruno Vespa lancia un finto collegamento con Chieti, Abruzzo (terra del conduttore), registrato in realtà alcune ore prima: si vedono dei militari che fanno finta di spalare la neve. Cominciano ad armeggiare con pala e piccone alcuni secondi dopo l’inizio del collegamento, su ordine di un caporale, in una zona dove la neve appare già parecchio squagliata. Scrive Giampiero Riccardo, il cittadino che ha denunciato la cosa:

Sono stato testimone oculare dell’ennesima disinformazione di massa. Ieri sera durante la puntata di “Porta a Porta” in Piazza Valignani a Chieti è stato montato un vero e proprio set cinematografico, con mezzi dell’esercito e militari che simulavano di spalare la neve. Appena è partito il collegamento con la trasmissione di Vespa ecco la sceneggiata, che consisteva nel far credere che i militari stessero ripulendo Chieti dalla neve. La città è ancora in ginocchio e ci sono quartieri periferici ancora isolati. (altro…)

Read Full Post »

Read Full Post »

eccesatira.blogspot.com

 

Read Full Post »

Contrariamente alle previsioni più cupe, «Porta a porta» non è riuscita a trasformare Monti in un guitto e neanche in un plastico. È stato Monti a trasformare Vespa in colui che era prima delle infatuazioni barbariche: un giornalista democristiano. Davanti all’esordiente seduto sulla poltrona dei famosi, l’intervistatore non era in piedi né in ginocchio, ma mollemente arcuato come ai tempi di Andreotti e Forlani. Solo che stavolta davanti a lui non c’era un democristiano italiano, ma uno tedesco. Quindi cattivissimo e capace di punte di autentica crudeltà. Appena Vespa lo ha ringraziato per aver scelto la sua trasmissione, ha risposto: «Io non sono qui per far piacere a lei». (altro…)

Read Full Post »

Buonasera, buonasera prof. Monti, ministro Passera, ministra Fornero slurp (baciamano, ndr), benvenuti a Porta a Porta. Grazie per aver scelto noi in luogo di ben più confortevoli salotti televisivi, all’insegna della discontinuità e pur consci dei rischi che correte, perché qui non si fanno sconti. La domanda più scomoda la faccio subito io, così ci leviamo il dente: cos’ha spinto tre grandi personalità tecniche del vostro calibro a sacrificarsi per il Bene della Nazione: spirito di servizio o amor di patria? Non sapete rispondere, eh?
Comprendo il vostro imbarazzo, ma qui non si guarda in faccia nessuno:
è la stampa, bellezza”. Plinplon, applausi. “Il primo intervistatore, vediamo come ve la cavate con lui… Scusi, signor Misseri, ma che ci fa qui?”.
“Boh, m’avete invitato voi”.  “Ma per domani! Oggi è martedì, Avetrana è sempre di mercoledì”. “Vabbuò, già che ce sto… Aggio purtato puro ‘o plastico del garagge: che faccio, scarico? Pò servi’ pe’ domani?”. (altro…)

Read Full Post »

Read Full Post »

Con comprensibile orgoglio, Bruno Vespa ha annunciato che il premier Mario Monti, con i ministri Corrado Passera ed Elsa Fornero, illustrerа le sue misure economiche martedì sera a “Porta a porta”. Stesso studio e stessa poltrona dove Silvio Berlusconi ha inscenato alcune delle sue più celebri gag istituzionali, a partire dalla solenne firma in calce al sedicente Contratto con gli italiani. Senza volere togliere nulla alla indiscussa centralità di Vespa nella Roma governativa e curiale (come dimostra lo strepitoso presepe di quella cena a casa del conduttore, dove sedevano Berlusconi, Letta, Draghi e Bertone), colpisce che un governo di così preclare competenze, e intelligenze, e sapienze tecniche, non annoveri trai suoi consulenti anche qualcuno che mastichi di comunicazione o, come si diceva una volta, di relazioni pubbliche. Qualcuno in grado di spiegare al premier che la preziosa aura di discontinuitа che circonda il nuovo governo (e che è fonte della stia popolarità) non può reggere a una così evidente scelta di continuitа. (altro…)

Read Full Post »

Silvio Berlusconi a Porta Porta, ieri sera, in merito alle risate di Merkel-Sarkozy:

La signora Merkel è venuta da me a scusarsi per la situazione che è stata provocata e mi ha detto in maniera esplicita che non aveva nessuna intenzione di denigrare il nostro paese.

Manco a dirlo, passano poche ore e da Berlino arriva l’immediatasmentita, non c’è stato nessun “scusa” della Merkel al Premier italiano. E la notizia fa subito il giro del mondo, dalla Germania al Regno Unitoall’Australia. Sempre per quella storia dell’autorevolezza.

Da nonleggerlo.blogspot.com

Read Full Post »

Sono stato recentemente in visita al Centro Riciclo di Vedelago, uno dei migliori esempi che possiamo trovare in Italia di azienda privata che al contempo produce profitto e migliora l’ambiente. Volevo scrivere da tempo un breve articolo sull’argomento, poi ho trovato questo bel video, girato pochissimi giorni dopo la nostra visita al centro, che spiega meglio di tante parole perchè impianti come questi sarebbero così importanti per il nostro territorio.

(altro…)

Read Full Post »