Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘processo lungo’

Il tunnel carpale scavato da B. sotto i tribunali col  piede di porco dei suoi legislatori e con la lingua dei suoi servi,  ivi compresi i magistrati che infestano il ministero, ci regala la  tanto sospirata Riforma Epocale della Giustizia.  Dopo 17 anni di cincischiamenti sporadici che allungavano qua e là i  dibattimenti, accorciavano prescrizioni, abolivano reati, abbassavano  pene, condonavano condanne, svuotavano galere, silenziavano pentiti e  testimoni, favorivano imputati di serie A, limavano le unghie ai pm e  le laccavano agli avvocati, scudavano premier e ministri, il Senato ha  finalmente varato un provvedimento organico, sistematico, scientifico, definitivo: la morte del processo. Ma sì, un bel colpo secco, ci si leva il dente e non se ne parla più. Sotto gli occhi di quel monumento alla legalità che è Schifani, ovviamente indagato per mafia, passa una legge che farebbe vergognare  Al Capone, beffardamente battezzata “processo lungo”. Come a dire: vi aspettavate il processo breve? E invece approviamo  quello lungo: ci eravate cascati, eh? (altro…)

Read Full Post »

La protesta del segretario di Md, Morosini: “Sarà un colpo mortale alla giustizia italiana”. La norma concepita per salvare il premier avrà conseguenze su una moltitudine di altri processi.

ROMA – Per un Berlusconi libero dai processi, che di dibattimenti in primo grado, perché solo a quelli si applica la nuova legge, ne vadano pure in malore a migliaia. Nomi? I più famosi, in questo momento, nelle aule giudiziarie italiane. Eccoli. A Milano la famosa scalata Unipol alla Bnl. Quella dei furbetti del quartierino. Ma pure i meno noti, ma assai gravi crac Burani e Cit. Clamoroso a Torino: potrebbero tornare i 9.841 testimoni chiesti dai difensori per i morti dei veleni della Eternit. I giudici ne hanno concessi due a persona, ma adesso tutto potrebbe riaprirsi. A Viareggio. Ancora di scena il dibattimento per la strage del treno deragliato in stazione. Stimano i pm che i 38 indagati delle Ferrovie potrebbero pretendere di sentire decine di testimoni a testa. E a Roma? Potrebbe andare in crisi il processo Cucchi, il detenuto morto per le percosse ricevute, perché gli avvocati sarebbero legittimati a presentare una lista testi in cui figurano tutti coloro che si trovavano nel penitenziario e in questura e in ospedale in quei drammatici momenti. (altro…)

Read Full Post »

Read Full Post »

Vietti (Csm): va nella direzione opposta all´Europa.  Norma approvata con la fiducia Palma minimizza: non avrà effetti deflagranti.
ROMA – «Va contro l´Europa» dice un allarmato Michele Vietti, capo del Csm. «È irragionevole e incostituzionale» gridano Pd, Idv, Udc, Fli. «È inaccettabile perché favorisce i criminali» insiste il leader dell´Anm Luca Palamara. «Serve solo al premier e ai suoi amici» denuncia tutta l´opposizione. Ma il neo Guardasigilli Nitto Palma se l´accolla perché «gli effetti non sono assolutamente deflagranti». La fiducia – la 48.ma della serie, «48 morto che parla», ironizza l´Idv Felice Belisario – sdogana dal Senato il “processo lungo”. Senza patemi finisce 160 a 139, col banco dei ministri semideserto, si vedono Matteoli, Sacconi, Calderoli, qualche sottosegretario (Caliendo, Casellarti, Davico). Niente barricate. L´Idv sbandiera cartelli contro i «ladri di giustizia» strappati via dai commessi. Il “processo lungo” entra nella storia delle leggi ad personam. (altro…)

Read Full Post »

L’annuncio del ministro per i Rapporti col Parlamento Elio Vito scatena le opposizioni. Il voto domani alle 10. Anna Finocchiaro invoca in Senato il neoministro della Giustizia Nitto Palma e denuncia una “maggioranza di irresponsabili”. Idv: “Stravolto il testo solo per affossare il processo Mills”. L’Anm: “Significa non arrivare mai a sentenza”.

ROMA – Il governo ha posto al Senato la questione di fiducia sul ddl del cosidetto “processo lungo”. Si tratta del procedimento che consente di allungare a dismisura i testi a difesa. Lo ha annunciato in Aula il ministro per i rapporti con il Parlamento Elio Vito. la conferenza dei capigruppo di Palazzo Madama ha stabilito che la fiducia al ddl si voterà domani mattina intorno alle 10, con la prima chiama dei senatori. Alle 9 cominceranno le dichiarazioni di voto. (altro…)

Read Full Post »

l premier vuole l’accelerazione sul cosiddetto processo lungo, in aula prima dell’estate. Ancora tensione con la Lega: salta la telefonata del chiarimento col Senatur. Nei sondaggi crolla al 25% la fiducia nel premier e al 26 quella del governo. Il Colle sale al 90%.

ROMA – Approvare la norma blocca-Ruby subito, prima della chiusura estiva delle Camere. Per lanciare un segnale preciso sulla giustizia, in controtendenza rispetto alla sconfitta su Alfonso Papa e alle voci insistenti di procure in movimento all’assalto del palazzo. Questo pretende Berlusconi prima delle vacanze. Questo sta chiedendo ai suoi ormai da giorni. “Dobbiamo opporre resistenza e far capire con nettezza che non piegheremo la testa di fronte a questa nuova ondata di giustizialismo dilagante”. (altro…)

Read Full Post »

Oggi Consiglio dei ministri: possibile fiducia. Ma il premier chiede ai suoi di blindare la legge a prova Quirinale.

Alla Camera il processo breve, al Senato il processo lunghissimo. In aula a Montecitorio i lavori sono proseguiti fino a mezzanotte nel tentativo di “sfrondare” gli oltre duecento emendamenti presentati alla legge che accorcia i termini della prescrizione (e cancella il procedimento Mills che vede imputato il premier). Intanto a Palazzo Madama, la commissione Giustizia ha approvato un emendamento presentato dal Pdl che allunga senza limiti il processo consentendo alla difesa di presentare infiniti elenchi di testimoni. Dando così la possibilità alla difesa di portare il procedimento fino all’inevitabile prescrizione. Ma non è tutto. L’emendamento prevede che una sentenza passata in giudicato non potrà più considerarsi prova definitiva per il processo. Quindi in quello Mills la condanna a carico dell’avvocato corrotto non può essere usata come prova a carico del premier imputato. (altro…)

Read Full Post »