Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Quando tutti i medici sono obiettori di coscienza’

Il San Camillo di Roma è l’unico ospedale del Lazio a usare la Ru486, ma le donne devono subire ricoveri impropri
“Io, ginecologa isolata dagli obiettori con l’aborto ho perso pazienti e carriera”.

Il racconto di Giovanna: così in Italia l´interruzione di gravidanza è sempre più difficile
Ai movimenti contro la 194 arrivano ingenti sovvenzioni mentre il nostro lavoro, pubblico, viene ostacolato.
«È successo a Napoli, a marzo: un ginecologo del Policlinico Federico II è morto, investito sulle strisce, e per due settimane non si sono fatte interruzioni di gravidanza», racconta Giovanna Scassellati. A stare ai numeri dell´obiezione di coscienza, l´Italia è più rigorosa della Ginevra di Calvino. Purché si tratti dell´obiezione all´interruzione di gravidanza regolata da una legge dello Stato.
Lungi dall´affrontare la persecuzione, i medici obiettori vedono favoriti carriera e guadagni. Sono obiettori il 71 per cento dei ginecologi italiani. In Basilicata 9 su 10, l´84 per cento in Campania, più dell´80 in Lazio e nell´Alto Adige-Sud Tirolo. All´ospedale di Fano tutti i medici sono obiettori. A Treviglio, Bergamo, sono obiettori 24 anestesisti su 25. Una dose modica di ipocrisia è essenziale alla convivenza civile. L´eccesso di ipocrisia la degrada. (altro…)

Annunci

Read Full Post »