Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Quarto’

PrimarieDue mesi fa il Comune di Quarto, 40 mila abitanti alle porte di Napoli, balzò ai disonori delle cronache perché si era scoperto che l’anno scorso il ras locale, a piede libero ma ritenuto vicino alla camorra (comandava addirittura il business delle pompe funebri), aveva fatto votare per un candidato dei 5Stelle, Giovanni De Robbio, dopo che la lista preferita dal clan, quella del Pd, era stata esclusa; e che De Robbio, una volta eletto consigliere comunale con 955 preferenze, aveva provato a ricattare la sindaca Rosa Capuozzo, minacciando rivelazioni su un sottotetto abusivo nella casa del suocero se non avesse affidato la gestione del campo sportivo a un amico degli amici. (altro…)

Read Full Post »

I giornali come sempre scrivono con un vergognoso taglia e cuci, mischiando, modificando e riportando – con titoli ad effetto fuorvianti -sommariamente la verità per buttare fango e magari vendere qualche copia in più. Sulla vicenda Quarto:

Punto uno: NON ERO A CONOSCENZA DI NESSUN RICATTO, MINACCIA, ESTORSIONE DA PARTE DI DE ROBBIO.

Punto due: ERANO NOTE LE DIVERGENZE E I CONTRASTI POLITICI (contrasti, NON MINACCE) tra De Robbio e il sindaco Capuozzo.
Per questo motivo sono stato invitato ad intervenire ad una riunione del gruppo consiliare M5S e ho partecipato alla prima parte di questo incontro a luglio.

 

(altro…)

Read Full Post »

rosa-capuozzo-espulsaNella commedia A che servono questi quattrini, Eduardo De Filippo racconta un apologo: “Una volta a un contadino cinese fuggì il cavallo. E tutti vennero a fargli le condoglianze. ‘E chi vi dice che sia una disgrazia?’, rispose il contadino. Infatti il cavallo tornò con altri sette. Tutti tornarono per congratularsi. ‘E chi vi dice che sia una fortuna?’, rispose il contadino. Infatti, cavalcando uno dei sette cavalli, il figlio cadde e si ruppe una gamba. Tutti tornarono a fare le condoglianze al contadino, che rispose: ‘E chi vi dice che sia una disgrazia?’. Infatti scoppiò la guerra e il figlio, grazie alla gamba rotta, fu riformato”. La storia pare scritta per i 5Stelle, ma anche per quei partiti che volessero eventualmente fare tesoro del “caso Quarto”. (altro…)

Read Full Post »

CapuozzoDieci cose sul caso Quarto.

1. Il Movimento 5 Stelle ha impiegato troppo tempo a chiedere le dimissioni del sindaco. Di Battista, stamani sulFatto, mi dice: “Se la stessa cosa fosse accaduta a un sindaco Pd, avremmo chiesto le dimissioni? Sì”. Appunto: non c’era bisogno di aspettare una settimana, come non c’era bisogno di fare quel primo post autoassolutorio sul blog di Grillo.

2. Bruttino anche il video in cui tre dei cinque del Direttorio parlano seduti su una panchina. A non convincere non è tanto il contenuto, quanto la “resa visiva”. Di Battista è l’unico convincente, mentre Fico è imbarazzatissimo e Di Maio pare Tyrell Biggs dopo la mattanza con Tyson alla settima ripresa. A volte la comunicazione dei 5 Stelle sembra in mano agli stessi che commissionarono il leggendario “Lo smacchiamo!” della bersaniana Geloni. (altro…)

Read Full Post »

boschi-renzi

Da quando il Pd e la stampa al seguito hanno promosso Quarto (Napoli) a capitale della nuova Italia, perché nessuno si ricordi di Roma capitale della nuova mafia, lo spettacolo è avvincente. Quelli che non hanno voluto sciogliere il Comune di Roma perché il sindaco era l’onesto Marino e poi hanno dimissionato l’onesto Marino in quanto indagato per le cene a pie’ di lista, ora chiedono di sciogliere il Comune di Quarto e di dimissionare la sindaca di Quarto in quanto non indagata per nulla. Allora i 5Stelle dimissionano la sindaca di Quarto. (altro…)

Read Full Post »

Il sindaco di Quarto (Napoli) Rosa Capuozzo va verso l’espulsione dal Movimento 5 Stelle. A più di 24 ore dalla richiesta di dimissioni del leader Beppe Grillo, il primo cittadino non si è ancora espressa pubblicamente ma ha fatto sapere che non intende fare un passo indietro. Nelle scorse ore, secondo quanto riportato dall’agenzia Adnkronos, è stata inviata la mail che attiva la procedura di espulsione dal Movimento. (altro…)

Read Full Post »

renzi

8 domande e risposte su Quarto, intanto ‪#‎condannanovoi‬

1) E’ vero che un consigliere M5S è stato indagato dalla DDA?
Sì, ma va precisato che l’ex consigliere De Robbio è stato espulso dal MoVimento 5 Stelle il 14 dicembre 2015 per comportamenti palesemente non conformi al programma, una decina di giorni prima che ricevesse l’avviso di garanzia.

2) E’ vero che i voti raccolti dall’ ex consigliere De Robbio sono stati determinanti per la vittoria a Quarto?
No è falso. Il M5S ha vinto con il 70.79% dei voti pari a 9.744 preferenze contro i 4.020 degli avversari. L’ex consigliere De Robbio ha raccolto 840 voti.

 

(altro…)

Read Full Post »

m5s_quarto“La strada dell’onestà ha un prezzo. Il prezzo è dover essere, sempre, senza eccezione alcuna, al di sopra di ogni sospetto. Per farlo occorre marcare le differenze tra noi e chi ci ha governato finora in modo netto.
A Quarto, un Comune già sciolto due volte per mafia, dove il MoVimento 5 Stelle la scorsa estate è stata l’unica lista politica nazionale autorizzata a correre per le elezioni, lo abbiamo fatto espellendo un consigliere (poi indagato) perché fece pressioni politiche che contraddicevano il nostro programma. Alla prima avvisaglia abbiamo messo alla porta De Robbio e oggi abbiamo preso consapevolezza di aver inflitto un grande colpo al malaffare.
Non ci siamo piegati, non si è piegata Rosa Capuozzo e lo dimostrano gli atti della Procura, che nella vicenda la considerano parte lesa. (altro…)

Read Full Post »

savianoLa presa di posizione dello scrittore dopo il caos nell’amministrazione campana. Intanto i Cinque Stelle annunciano un flash-mob.

“Il sindaco di Quarto deve dimettersi. Se non lo fa il #M5S aggiungerà una black star al suo simbolo”. A scriverlo, su Twitter, è lo scrittore Roberto Saviano. Saviano non è solo un simbolo dellalotta alle mafie. E’ anche colui che dopo la vittoria dei grillini nel Comune campano scrisse, quella volta su facebook, che il Movimento Cinque Stelle vinceva a Quarto (come in Sicilia, aGela o ad Augusta) “perché non si è rivolto al voto di scambio, perché è stato l’unica vera alternativa alla vecchia politica. Questo, anche chi non condivide le istanze del Movimento e il suo modo di agire, deve riconoscerlo”. Il post, all’epoca, fu ripreso anche dal blog di Beppe Grillo. (altro…)

Read Full Post »

rosa_capuozzo_nocamorra

“Le mafie da sempre tentano di salire sul carro del vincitore. E’ nella loro natura infiltrarsi nelle amministrazioni e nella società per fare affari.
Ci hanno provato anche con il M5S a Quarto e succederà anche in futuro. Nessuna forza politica può impedire alla mafia di provare a bussare alla propria porta, ma quando ciò accade quella forza politica ha due possibilità: aprire quella porta e farla entrare oppure sbattergliela in faccia. Il M5S quella porta a Quarto l’ha sbattuta con violenza e sarà sempre così.
A chi ha orecchie per intendere ribadiamo un concetto che per noi è scontato: i voti delle mafie ci fanno schifo. (altro…)

Read Full Post »

Giovanni-De-RobbioIndagato il più votato del Comune campano: “Voto di scambio e tentata estorsione con metodo mafioso”. Secondo i pm voleva favorire un imprenditore vicino a clan. Il Movimento: “Avviato iter per espulsione”.

Ci sarebbe una storia di ricatti e di camorra tutta interna alMovimento 5 Stelle dietro la fotografia del presunto abuso edilizio del sindaco di Quarto, Rosa Capuozzo, finita a novembre su tutti i giornali perché al centro di uno scontro politico nell’unica amministrazione grillina in Campania. Secondo laDirezione distrettuale antimafia di Napoli, sotto il coordinamento del pm Henry John Woodcock, quella foto sarebbe stata utilizzata dal consigliere comunale M5s, Giovanni De Robbio, il più votato all’ultima tornata amministrativa, perminacciare il sindaco del suo stesso partito. (altro…)

Read Full Post »