Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘reddito’

I 10 più ricchi d'Italia

LA RICERCA.
Indagine del Censis: sale la disuguaglianza sia nel patrimonio che nel reddito.

ROMA – In dieci mettono insieme più di 75 miliardi di euro. Il più ricco degli italiani, Michele Ferrero, che insieme alla famiglia vanta un patrimonio di oltre 18 miliardi di euro, ha anche un primato personale: secondo la rivista Forbes, che ogni anno aggiorna la lista mondiale dei miliardari, e che lo definisce affettuosamente candyman, è anche il più ricco industriale dolciario del pianeta. Per mettere insieme un patrimonio equivalente a quello della top ten italiana, calcola il Censis, bisogna sommare la ricchezza di quasi 500.000 famiglie operaie. Gli operai non sono sicuramente una categoria di lavoratori scelta a caso: hanno sofferto più di altri infatti l’erosione del reddito e della ricchezza negli anni della crisi. Calcola l’associazione Nens che tra il 2006 e il 2012 il reddito di un operaio si è ridotto all’82,9 per cento della media nazionale, quello di un impiegato è salito al 128,4 per cento, quello di un dirigente al 183,6 per cento e quello di un imprenditore al 171,4 per cento. «Chi più aveva più ha avuto», sintetizza il Censis: rispetto a 12 anni fa i redditi familiari annui degli operai sono diminuiti, in termini reali, del 17,9 per cento, quelli degli impiegati del 12 per cento, quelli degli imprenditori del 3,7 per cento ma quelli dei dirigenti sono aumentati dell’1,5 per cento. (altro…)

Read Full Post »

La gente non ne può più dei partiti che negli anni sono stati in grado di fare i loro interessi e quelli delle grandi corporation, ma non quelli dei cittadini. La rivolta spagnola presto in Italia.

Non mi stupisce molto quello che sta accadendo in Spagna, perché sono abbastanza convinto che si tratta di un fenomeno serio che avrà sviluppi di grande portata. Stiamo assistendo alla fine del patto sociale che ha retto l’Europa in tutti questi anni. Il patto sociale è stato rappresentato da un accordo tra le elite politiche dominanti e la popolazione nella sua accezione più generale di ogni singolo paese europeo, (parlo dell’Europa occidentale, non parlo dell’Europa orientale). L’accordo è questo: una parte dei redditi delle nostre società viene distribuita alle classi subalterne con un particolare rilievo e attenzione per i ceti medi che si devono costruire. E’ avvenuto durante il miracolo economico italiano, ma anche in Francia, in Germania, ecc. (altro…)

Read Full Post »