Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘roberto fico’

I media di regime propagandano il SI #AgcomFuoriidati.

“Come ricorderete, nei mesi scorsi l’informazione sul referendum, Rai in testa, è stata gravemente squilibrata a favore del Sì. A dirlo sono i dati Agcom, prima tenuti in un cassetto e poi, dopo le reiterate richieste della Commissione di Vigilanza, pubblicati solo parzialmente all’inizio di luglio. Nonostante le gravi disparità fra Sì e No, l’Agcom non ha messo in atto alcun intervento forte, trincerandosi dietro una serie di formalismi giuridici e limitandosi a invitare le emittenti al rispetto dell’equilibrio. (altro…)

Read Full Post »

I giornali come sempre scrivono con un vergognoso taglia e cuci, mischiando, modificando e riportando – con titoli ad effetto fuorvianti -sommariamente la verità per buttare fango e magari vendere qualche copia in più. Sulla vicenda Quarto:

Punto uno: NON ERO A CONOSCENZA DI NESSUN RICATTO, MINACCIA, ESTORSIONE DA PARTE DI DE ROBBIO.

Punto due: ERANO NOTE LE DIVERGENZE E I CONTRASTI POLITICI (contrasti, NON MINACCE) tra De Robbio e il sindaco Capuozzo.
Per questo motivo sono stato invitato ad intervenire ad una riunione del gruppo consiliare M5S e ho partecipato alla prima parte di questo incontro a luglio.

 

(altro…)

Read Full Post »

ficoDAL DIRETTORIO.

Roberto Fico (M5S) “Vanno di fretta, vogliono tutelarsi. E con l’emendamento Pagano rischia pure chi denuncia la mafia”.

Sulle intercettazioni questo governo è in palese conflitto d’interessi. Vogliono fermarne la pubblicazione perché molti di loro sono indagati o sotto processo,anche per via delle registrazioni”. Roberto Fico, deputato e membro del Direttorio dei Cinque Stelle, è duro: “Preparano un bavaglio per stampa e cittadini”.   Il ministro della Giustizia   Orlando promette un ampio   dialogo con la stampa a legge delega appena approvata.   La certezza è che la delega al governo è totalmente in bianco. E questo perché l’esecutivo vuole smarcarsi dal Parlamento, avere le mani libere. Non stupisce,visto i problemi giudiziari dei suoi membri.   In diversi chiedono di riformare le norme sulle intercettazioni .   (altro…)

Read Full Post »

roberto-ficoL’INTERVISTA/1 ROBERTO FICO,M5S,PRESIDENTE VIGILANZA.

ROMA . Roberto Fico, non avete votato Maggioni?
«Scheda bianca. Ha un curriculum di tutto rispetto. Però la aspettiamo alla prova dei fatti. Dovrà dimostrare di essere un presidente di garanzia. Non dei partiti, ma dei cittadini».
Però in passato avete polemizzato duramente con lei. Le imputavate la partecipazione a una riunione del Bilderberg.
«E infatti feci una interrogazione in Vigilanza. Abbiamo avuto un confronto in commissione, lei diede le sue risposte».
Soddisfacenti?
«Sa, il punto adesso è soprattutto il suo percorso come direttore di RaiNews. Io comunque non avrei mai partecipato a una riunione del Bilderberg ».
Sul presidente, come sul resto, voi non siglate accordi. Così decidono sempre Pd e Forza Italia.

(altro…)

Read Full Post »

M5S-Roberto-FicoL’INSEGUIMENTO 26-27%, il Pd è vicino.

L’INTERVISTA

“Stiamo diventando grandi: attenti agli opportunisti”

Roberto Fico Analisi di due anni in Parlamento: tra errori dell’inizio, strategie che hanno pagato e occhi aperti su chi è in cerca di poltrone.

Nel direttorio voluto da Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio per governare i Cinque Stelle, Roberto Fico è quello che ha l’orecchio più a terra. Ha la delega ai meet up, la base in carne e ossa del movimento nato sul web. Quelli che nei partiti di oggi sono stati ribattezzati “circoli” e che un tempo conoscevamo come “sezioni”: le chiamavano così anche nella Democrazia Cristiana che ieri, a sorpresa, Ilvo Diamanti ha paragonato proprio all’M5S. La nuova Balena (gialla) è quel soggetto politico che acchiappa voti da operai e dirigenti, che supera le tradizionali divisioni tra destra e sinistra e che i sondaggi danno ormai stabilmente attorno al 25 per cento (Diamanti azzarda anche un paio di punti in più). (altro…)

Read Full Post »

Fico“A maggio, Berlusconi, ospite a “Porta a Porta” mi definì un buffone perché denunciavo la possibilità di un’intesa tra lui e Renzi sulla vendita di Rai Way, la società che possiede e gestisce la rete di trasmissione del segnale radiotelevisivo in Italia. Cosa succede a meno di un anno di distanza? Vi sembrerà strano ma Mediaset punta a comprare proprio Raiway, attraverso la sua società delle torri Ei Towers lanciando un’opa di 1,2 miliardi di euro. Tutto questo può avvenire esclusivamente perché in modo irresponsabile o magari premeditato il governo ha costretto la Rai a fare cassa in tempi rapidi dopo aver tagliato 150 milioni di euro a copertura del decreto Irpef (80 euro) e contestualmente indicando la quotazione in borsa di Rai Way. (altro…)

Read Full Post »

FicoVigilanza Rai Roberto Fico, M5S.

Se la lettera è autentica come credo, Verro non può restare al suo posto. La commissione di Vigilanza ha il potere di chiedere all’assemblea dei soci di revocarne la nomina, e io userò tutti gli strumenti a nostra disposizione per fare chiarezza su questa vicenda”. Il presidente della commissione di Vigilanza sulla Rai, il deputato Roberto Fico (M5S), risponde al Fatto tra una telefonata e l’altra con i rappresentanti dei partiti. “Sto cercando di convocare un ufficio di presidenza sul caso già per domani (oggi, ndr)”. Ieri pomeriggio ha pubblicato un post su Facebook, nel quale scrive: “Il filo che lega la politica alla principale industria culturale e informativa va spezzato. (altro…)

Read Full Post »

Read Full Post »

TV“Anche i dati dell’ultimo trimestre lo confermano: in tutti i tg Mediaset il pluralismo politico è sostanzialmente inesistente. I risultati del monitoraggio Agcom a dicembre non fanno registrare alcuna inversione di tendenza e si attesta quanto emerso nei mesi precedenti. Nel corso del 2014, quindi, Tg4, Tg5, Studio Aperto e Tg Com 24 hanno sistematicamente leso le più basilari norme che regolano la par condicio nei periodi non elettorali. (altro…)

Read Full Post »

Non fatevi ingannare da come si ingigantisce mediaticamente qualche scivolone linguistico non opportuno. Il momento che stiamo vivendo è di una gravità democratica e istituzionale senza precedenti ed è in questi momenti che bisogna rimanere lucidi e seri e consapevoli di muoversi nel giusto. Ed è anche necessario fare uno sforzo per mettere in ordine i fatti accaduti, un marasma in cui non dobbiamo rimanere incastrati.
Il Movimento cinque Stelle ha fatto ostruzionismo alla Camera per impedire la conversione in legge di un decreto “truffa” per i cittadini che metteva insieme, in modo assurdo, provvedimenti riguardanti Bankitalia e l’Imu. Una macedonia di articoli. Ormai si usa fare così. Il parlamento è giusto il ratificatore dei decreti di un governo che non perde tempo ad unire questioni che nulla hanno a che vedere le une con le altre, optando inesorabilmente per una ben determinata strategia: per far digerire la pillola amara, amarissima, la si accompagna con un cucchiaino di zucchero.  (altro…)

Read Full Post »

Attenti al canone“Non ha assolutamente senso la scelta di aumentare il canone Rai di 6 euro, come propongono pd (menoelle, ndr) e pdl. E’ una decisione intollerabile in questo momento di crisi, l’ennesimo e inspiegabile rialzo della pressione fiscale. Attualmente il canone è di 113,5 euro. Si tratterebbe di accrescerlo di più del 5%. Al miliardo e 700 milioni di euro raccolti, se ne aggiungerebbero circa 90 milioni. L’aumento è ingiustificato dato che non corrisponde a un adeguamento all’inflazione. Il nuovo gettiro ha il fine di “assicurare le risorse spettanti all’emittenza radiotelevisiva locale“. Quindi l’introito aggiuntivo non andrebbe alla Rai e al servizio pubblico, ma alle televisioni private che operano nelle diverse regioni. (altro…)

Read Full Post »

Read Full Post »