Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘roberto saviano’

Alla paura delle rapine si risponde con una legge spot sulla legittima difesa. Sull’immigrazione si assecondano i peggiori umori della piazza Caro Minniti, non c’è più un barlume di progressismo nel governo.

Il Forum con il ministro dell’Interno Minniti nella redazione di Repubblica è un documento che offre spunti preziosi di riflessione oltre a sancire l’esaurirsi di ogni barlume progressista nella compagine di governo. “Il lavoro che ho cominciato quattro mesi fa al Viminale – dice Minniti – può piacere o meno. Ma è figlio di un metodo, di un disegno, e di una certezza. Che sulle questioni della nostra sicurezza, si chiamino emergenza migranti, terrorismo, reati predatori, incolumità e decoro urbano, legittima difesa, non si giocano le prossime elezioni politiche. Ma il futuro e la qualità della nostra democrazia”.

(altro…)

Read Full Post »

L’ARRESTO di un reporter potrebbe sembrare a qualcuno un atto di barbarie distante compiuto da un regime autocratico, un atto che non riguarda la nostra democrazia. Ma non è così. La detenzione di Gabriele Del Grande rientra in un percorso strategico preciso del governo di Erdogan: il leader di Ankara vuole dimostrare che chiunque racconti liberamente cosa accade in Turchia delegittima il Paese, alimenta quel clima di diffamazione agitato dai media neo-ottomani.

(altro…)

Read Full Post »

NEL suo primo discorso al Congresso il presidente Donald Trump ha assicurato il suo impegno a contrastare i cartelli criminali che hanno inondato di droga e violenza gli Stati Uniti e ha rinnovato l’intenzione di costruire un great wall lungo il confine con il Messico, che — il presidente ha garantito — sarà «un’arma molto efficace contro le droghe e il crimine».

(altro…)

Read Full Post »

È LA SECONDA volta che faccio pubblicamente un invito a chiedere scusa. La prima volta fu per Beppino Englaro.
PER LA GOGNA alla quale una parte esigua ma urlante del nostro Paese lo costrinse. Oggi chiedo scusa a Fabiano Antoniani, a Dj Fabo, e gli chiedo scusa a nome di tutti gli italiani, per non essere riusciti a esaudire il tuo ultimo desiderio. Perdonaci per non essere riusciti a occupare, con il tuo appello, ogni spazio disponibile. Perdonaci per non aver ascoltato la tua legittima richiesta di una morte dignitosa.

(altro…)

Read Full Post »

IL GIOVANE SUICIDA A LAVAGNA.

I SENATORI Carlo Giovanardi e Maurizio Gasparri replicano al mio articolo dell’altro ieri sul dramma di Lavagna dimostrando di non aver letto o, peggio, di non aver compreso quello che ho scritto. Parlano di legalizzazione di stupefacenti come fossero due sprovveduti e non due senatori, uno dei quali ha dato finanche il nome alla peggiore legge in materia che l’Italia abbia mai avuto, la Fini-Giovanardi, finalmente incostituzionale. Ma questo sarebbe ancora niente in confronto al dubbio che mi viene, che invece, pur conoscendo a fondo la materia, Gasparri e Giovanardi continuino con dolo a fare disinformazione.

(altro…)

Read Full Post »

Il suicidio gesto privato ma le responsabilità sono pubbliche.

HA SEDICI anni e all’uscita da scuola viene perquisito dalla Guardia di Finanza. Ha addosso dieci grammi di hashish, i classici cinquanta euro di fumo che comprano i ragazzi. Avrebbe ammesso di averne ancora un po’ a casa. Quindi la Guardia di Finanza perquisisce la sua cameretta ed effettivamente trova, dove lui stesso aveva indicato, altro fumo. La cronaca ci dice che il ragazzo, durante la perquisizione o mentre uno dei finanzieri stava parlando con sua madre, si alza dal divano dove era seduto, apre la finestra e si butta giù, dal terzo piano. Viene trasportato in elicottero in ospedale, ma non ce la fa. Muore.

(altro…)

Read Full Post »

trump

LE MANIFESTAZIONI contro Trump in molte città d’America e del mondo hanno avuto una cifra di allegria e multiculturalità.

NON SOLO, era evidente la presenza di ragazzi e ragazze accanto ai militanti maturi che avevano organizzato la marcia. Un clima di festa della democrazia rara in un Paese che non si mobilita facilmente. La cerimonia d’insediamento di Trump è stata invece lugubre: tutti bianchi, pochissima musica. La metà della metà delle persone che ci furono per Obama. Ma questo non è stato sufficiente per giudicare il suo insediamento come fallimentare. Tutt’altro.

(altro…)

Read Full Post »

Older Posts »