Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Rodolfo Sala’

Le tappeIl sindaco di Verona ufficializza la sfida a Zaia per conquistare la Regione “Io uomo libero, il Carroccio non è più quello di Miglio e del vero Bossi”.

VERONA  – Parla al plurale, Flavio Tosi, quando viene al dunque: «Da uomini liberi, siamo qui a candidarci alla presidenza della Regione Veneto ». Si candida lui, come va dicendo da un paio di mesi, da quando ha capito che nella Lega lo stavano facendo fuori. Si candida nel tripudio dei suoi sostenitori (l’auditorium ne tiene 600 seduti, ma ce ne sono altri in una saletta attigua, e qualcuno resta fuori), venuti da tutto il Veneto con gerbere all’occhiello, chissà se quel fiore giallo diventerà un simbolo, in questa campagna elettorale. Ma oggi, nella giornata dell’annuncio ufficiale all’auditorium della Fiera di Verona, il sindaco vuole mettere l’accento sulla novità politica della sua scelta anche sullo scenario nazionale. Così le regionali in Veneto diventano un «laboratorio», il tentativo di aggregare «un nuovo centrodestra che costituisca un’alternativa credibile a Renzi», ma anche il rifiuto del «populismo» ormai entrato nel dna della Lega. Che, e qui Tosi pare in preda a una plateale commozione, «non è più quella di Miglio, e neppure del vero Bossi, uno che ha sempre cercato di mediare, anche stavolta ». Quel «noi» vale come risposta ai «dittatori» di via Bellerio.

(altro…)

Read Full Post »

SalviniOggi la convention del sindaco di Verona. Che annuncerà la sua discesa in campo cercando alleati nel centrodestra.

VERONA – È il giorno di Flavio Tosi, stamattina il sindaco di Verona cacciato dalla Lega raduna i suoi sostenitori alla Fiera di Verona per dare l’annuncio. Si candida a governatore del Veneto, contro Luca Zaia, e mette un sigillo di fuoco sulla faida sanguinosa che si sta consumando tra leghisti in terra veneta. Gli ultimi dubbi, se mai ce ne fossero stati, vengono spazzati via in serata, quando Tosi riunisce in una località segreta del Padovano un gruppo di sostenitori: parlamentari e amministratori ancora iscritti al Carroccio, ma a lui fedeli, e pronti a seguirlo in una nuova avventura. Del resto, già quel che nel pomeriggio Tosi anticipa “in chiaro“ alla vigilia dell’appuntamento di stamattina, lascia ben pochi margini di incertezza sulle sue intenzioni: alla Fiera di Verona «comincia un nuovo percorso, abbiamo chiesto a tanti amici di essere presenti e spero che lo saranno; per ora posso solo dire che escludo l’ipotesi di ritirarmi a vita privata e non fare più politica, con questo incontro qualcosa si porta avanti».

(altro…)

Read Full Post »

TosiAnnuncio da Strasburgo. La reazione: “Sei un Caino travestito da Abele”. Il governatore: si volta pagina.
MILANO – Showdown, è finita: Salvini caccia Tosi dalla Lega. Lo fa da Strasburgo, in tarda serata, parlando di scelta inevitabile, dal momento che il sindaco di Verona, e segretario della Liga veneta, non si schioda dai suoi no agli ultimatum e alle condizioni poste di via Bellerio per la sua permanenza nel partito. Su tutte: accettare il commissario che gli han messo in Veneto, esautorandolo dal potere di decidere sulle alleanze e sulle liste elettorali per la Regione; scegliere tra la Lega e la sua fondazione. Tosi lo ha ripetuto ieri sera a Otto e mezzo, ospite di Lilli Gruber: condizioni inaccettabili, il massimo che il sindaco è disposto a concedere è un passo indietro sulla presentazione della lista che porta il suo nome alle regionali di maggio. E a quel punto il segretario federale rompe gli indugi, e con sette ore di ritardo rispetto all’ultimatum (scadeva ieri alle 14) decide che è arrivato il momento di rompere.

(altro…)

Read Full Post »

SalviniOggi il verdetto di via Bellerio sul caso Veneto: il tribunale interno sarà presieduto da Umberto Bossi Il segretario: per me la vicenda è già chiusa, io sto già pensando al programma di Zaia.
MILANO – Flavio Tosi fuori dalla Lega, e il sigillo dell’espulsione potrebbe metterlo Bossi, proprio nel giorno del compleanno del suo successore Salvini. Sì, perché sarà il vecchio leader a presiedere il «tribunale» che si riunisce oggi alle 15,30 nella sede di via Bellerio per dare corso all’ultimatum pronunciato una settimana fa dal consiglio federale del Carroccio. L’organismo chiamato a mettere fine alla guerra civile si chiama “Comitato di disciplina e controllo”, e come dice lo statuto a sovrintendere al tutto dev’essere il presidente federale. Cioè Bossi.

(altro…)

Read Full Post »

TosiMILANO – Potrebbero essere le sue ultime ventiquattr’ore da leghista. Alla mezzanotte di domani scade l’ultimatum del “federale”, e Flavio Tosi deve scegliere. Per restare dentro dovrebbe disconoscere la sua fondazione, che ha fondato due due anni fa per lanciarsi, con il consenso dell’allora segretario Maroni e di Salvini, nella corsa a ipotetiche primarie del centrodestra. Una corsa con addosso la maglietta della Lega. Non andrà così. Alla premiership ora aspira l’”altro Matteo”, e nel Veneto è scoppiata «la guerra civile», che si concluderà con la cacciata del sindaco.
Ma quello di Flavio Tosi non sarà un addio solitario.
Tra i veneti di un qualche peso, (oltre a tutti i leghisti che amministrano Verona) lo seguiranno i consiglieri regionali Matteo Toscani, vicepresidente dell’assemblea, e Luca Baggio, presidente della Liga veneta, che hanno già formato un nuovo gruppo consiliare. E di sicuro l’assessore regionale Daniele Stival.

(altro…)

Read Full Post »

Salvini -Tosi
In Veneto il presidente della Liga fonda una nuova componente. Oggi il vertice finale a Padova.
MILANO – É il primo atto del divorzio ormai imminente tra Flavio Tosi e la Lega. Nel consiglio regionale del Veneto nasce un nuovo gruppo, composto da due fedelissimi del sindaco di Verona: Luca Baggio (che è presidente delle Liga Veneta) e Matteo Toscani. Con loro un ex esponente del Nuovo centrodestra, Francesco Piccolo. Il nuovo gruppo si chiama “Impegno veneto” e la sua costituzione è stata direttamente ispirata da quella Liga Veneta di cui Tosi è ancora segretario, «per raccogliere in consenso dei tanti moderati che non voterebbero più la Lega dopo la sua svolta a destra», spiegano i transfughi. Si tratta dunque di un plateale gesto di sfida dopo il commissariamento del partito regionale deciso lunedì dal “federale” del Carroccio.

(altro…)

Read Full Post »

Tosi
Dal Carroccio nuovo ultimatum al sindaco di Verona che incontra al Viminale il leader del Nuovo centrodestra Maroni: se Flavio esce, firma la sua fine politica. Salvini all’attacco della Ue: “A Bruxelles peggio di Mussolini”.
MILANO – Flavio Tosi al Viminale, per incontrare l’odiatissimo (da Salvini) Alfano. Ufficialmente per parlare di sicurezza, in realtà per gettare le basi della sua sempre più probabile candidatura come governatore alle regionali. Sostenuto dalla lista Tosi, dai centristi di Ncd e Udc e forse dal movimento di Corrado Passera. Mentre Forza Italia, con Altero Matteoli, lascia capire che nel Veneto l’accordo con la Lega è ormai cosa fatta: «Sosterremo Zaia anche con Tosi in campo». Dunque il divorzio in casa leghista è ormai cosa fatta. Lunedì scade l’ultimatum di Salvini, che ritiene «incompatibile » con la Lega la fondazione lanciata da Tosi.

(altro…)

Read Full Post »

Older Posts »