Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘santoro’

Travaglio

(altro…)

Read Full Post »

ADESSO-SPERA

Il Time lo aveva azzardato nel 2009: Matteo Renzi potrebbe essere l’Obama italiano. Da allora sono passati 5 anni e il ragazzo che era sindaco di Firenze è diventato Presidente del Consiglio italiano a 39 anni. Non sappiamo se diventerà l’Obama italiano ma di certo domani Renzi incontrerà a Roma il Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, l’uomo più potente del mondo. Gli era capitato solo un’altra volta, nel 2010, di incontrare Barack Obama e in quell’occasione Renzi gli regalò una spilla d’oro che raffigurava il giglio di Firenze ed una magnum di vino rosso toscano.

Domani, ovviamente, sarà un’altra storia: c’è la fiducia che in Italia sta timidamente risalendo (anche in Usa per Obama è successo lo stesso nei mesi scorsi), c’è speranza e c’è voglia di ottimismo. Ma basterà questo ottimismo a cambiare tutte le cose che non vanno? La ricchezza concentrata in poche mani che sono sempre meno? La disoccupazione che in Italia ha prodotto dieci milioni di senza lavoro, con forti sperequazioni sociali? L’indebolimento del ceto medio? C’è poi la questione degli F-35: li compriamo? Non li compriamo? A cosa servono?

(altro…)

Read Full Post »

Travaglio (altro…)

Read Full Post »

servizio-pubblico-michele-santoro

La spending review sarà al centro della nuova puntata della trasmissione di Michele Santoro, in diretta streaming su ilfattoquotidiano.it dalle 21.10.

Carlo Cottarelli, il commissario straordinario per la revisione della spesa pubblica, è stato chiaro: dai tagli si possono recuperare “per il 2014 fino a 5 miliardi di euro, ma dipenderà dalle scelte politiche”. La spending review prevede tagli ai trasferimenti della politica, ma il grosso dei risparmi nella spesa pubblica dovrebbero arrivare da sanità, pensioni e forze dell’ordine. Dove deciderà di tagliare Matteo Renzi dopo aver puntato sulla riduzione dell’Irpef per 10 miliardi di euro per i redditi sotto i 1.500 euro mensili? (altro…)

Read Full Post »

Servizio Pubblico

Le riforme sono grandi, il piano per l’economia è choc, il mercoledì è da leoni.
Attorno a Renzi si sta montando un’attenzione e un’attesa senza precedenti: non siamo San Tommasi e nemmeno quelli del tnato peggio tanto meglio, noi che ci permettiamo di criticare certe uscite.
Ma, semplicemente siamo stufi di salvatori della patria e demiurghi che promettono miliardi con troppa superficialità.
Fino a ieri non sapevamo come coprire il buco dell’IMU e ora abbiamo miliardi per abbassare le tasse, per ristrutturare le scuole, per pagare i debiti della pubblica amministrazione, per abbassare il debito (come chiede l’Europa) e per rispettare le regole del fiscal compact. (altro…)

Read Full Post »

Santoro

“La telesvolta” è il titolo della nuova puntata di Servizio Pubblico, il programma di Michele Santoro in onda ogni giovedì alle 21.10 su La7 e in diretta streaming su ilfattoquotidiano.it

Matteo Renzi annuncia i provvedimenti del governo, tra cui taglio Irap, più soldi in busta paga per chi ha stipendi inferiori ai 1.500 euro e aumento della tassazione sulle rendite finanziarie. E li presenta come la “svolta buona”. (altro…)

Read Full Post »

Travaglio

(altro…)

Read Full Post »

servizio-pubblico-poveri-ma-belli

“Poveri ma belli” è il titolo della nuova puntata di Servizio Pubblico, il programma di Michele Santoro in onda ogni giovedì alle 21.10 su La7 e in diretta streaming suilfattoquotidiano.it

L’Oscar al film “La Grande Bellezza” di Paolo Sorrentino ha ridato un po’ di ottimismo all’Italia e alla politica, per una vittoria in tempi di crisi e dopo anni di sacrifici. Anche l’arrivo di Matteo Renzi a Palazzo Chigi, con l’impegno a cambiare il Paese, ha acceso speranze negli italiani per un mutamento. Ma basteranno queste speranze per fare dell’Italia una grande bellezza? In queste ore dall’Unione Europea arriva una doccia fredda, con la Commissione che retrocede l’Italia, causa scarsa produttività e squilibri macroeconomici eccessivi, mentre il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo sottolinea con forza: “E’ la politica del dire senza fare o far finta di fare”. (altro…)

Read Full Post »

Servizio Pubblico all in

E Renzi alla fine si è buttato, come Rocky Roberts, smentendo tutta quanto aveva detto prima, sull’appoggio a Letta.
Diventeremo tutti renziani, come i 136 del Pd che hanno votato a favore del sindaco segretario rottamatore? Come gli ospiti della puntata di Servizio pubblico di ieri sera?

La mia edicolante, che uso per tastare il polso della situazione dell’elettore medio, questa mattina era nera: “se voleva fare le riforme, poteva farle da segretario … mica si può far cadere il governo così, han ragione quelli del M5S!”. 
Per concludere con la scomunica: “la prossima volta voto Berlusconi ..”

Chissà come l’avranno presa gli elettori di sinistra della svolta renziana del partito (dopo la svolta lettiana, dopo aver ingoiato le larghe intese, la resurreziano ennesima di B.). (altro…)

Read Full Post »

servizio-pubblico-all-in

“All-in è il titolo della nuova puntata di Servizio Pubblico, il programma di Michele Santoro in onda ogni giovedì alle 21.10 su La7 e in diretta streaming suilfattoquotidiano.it

Matteo Renzi fa bene a giocarsi il tutto per tutto o fa male ad accettare l’incarico di presidente del consiglio al posto di Enrico Letta? E’ l’unica soluzione possibile in questo momento o un trappolone? Su Facebook Tiziano Renzi, padre di Matteo, rispondendo a numerosi post che lo imploravano di sconsigliare il figlio “dall’accettare il trappolone” ha scritto: “Per dirla con le parole di Matteo, mai e poi mai gli suggerirei di rifiutarsi di battere un calcio di rigore per paura di sbagliarlo”. Ce la farà o non ce la farà Renzi a buttare dentro questo rigore? (altro…)

Read Full Post »

servizio-pubblico

La mancetta che Letta si è preso dal suo viaggio in Arabia, a carcare il petrolio come nella canzone “Caravan petrol”. La scomunica dei grillini, eversivi, fascisti e potenziali stupratori.
Eversivi forse non più di tanto, ma ingenui e maschilisti (come gran parte dei politici italiani) sicuramente.
Il muro contro muro tra il movimento e il resto del paese: ma se sono così pericolosi per le istituzioni, come mai crescono nei consensi?

E poi la probabile staffetta di Renzi e Letta, la legge elettorale che forse sta arrivando (ma sembra uguale a prima), il Senato che si schiera a favore di B. mentre il suo presidente vota per schiararsi come parte civile al processo per la compravendita dei senatori. Che finirà in prescrizione per gentile concessione della legge ex Cirielli. (altro…)

Read Full Post »

(altro…)

Read Full Post »

servizio-pubblico-6-febbraio-2014In onda questa sera su La 7 alle 21:10 una nuova puntata di Servizio Pubblico intitolata “La Ghigliottina” per cui la Presidente della Camera Laura Boldrini è stata duramente attaccata dal M5S e da Grillo creando un gran caos all’interno dell’aula Camera per averla usata per la conversione in legge del decreto Imu-Bankitalia, seguiremo poi i contenuti del viaggio del presidente del Consiglio dei Ministri Enrico Letta negli Emirati Arabi di cui ha annunciato la cifra di 500 milioni di euro di investimenti da parte del Kuwait all’Italia.

Così Servizio Pubblico pone una domanda: La crisi economica è davvero alle nostre spalle come dice il Premier Letta o è una manovra per nascondere gli scarsi risultati del Governo come suggerisce il M5S? (altro…)

Read Full Post »

servizio pubblico -lo stato criminale

“Lo Stato Criminale” è il titolo della nuova puntata di Servizio Pubblico, il programma di Michele Santoro in onda ogni giovedì alle 21.10 su La7 e in diretta streaming su ilfattoquotidiano.it

Parla per la prima volta Vincenzo Scarantino, l’uomo che si era accusato, salvo poi ritrattare tutto, della strage di Via d’Amelio. Scarantino racconta come un gruppo di poliziotti lo preparasse agli interrogatori: “Le sere prima mi leggevano tutto e io dovevo memorizzare tutto quello che sentivo”. (altro…)

Read Full Post »

Santoro

Da una parte la necessità di riforme vere e non solo promesse, dall’altra l’essere costretti a farle allargando il confronto a tutte le forze in campo. Forza Italia compresa.
Il gioco vale candela? Stringere il patto col cavaliere (cui nessuno ha ancora tolto il titolo) condannato per frode fiscale e nuovamente sotto processo per corruzione dei testimoni, con Verdini, sperando di riuscire ad arrivare finalmente ad una nuova legge elettorale.
Forza Ialicum, si augurava Santoro nella copertina della puntata di ieri.
A patto che si riescano a dinstinguere gli ingredienti di questa nuova ricetta elettorale, ovvero poter scegliere i nominati perché la promessa delle primarie non basta. (altro…)

Read Full Post »

Travaglio

(altro…)

Read Full Post »

servizio-pubblico (1)

“Forza Italicum” è il titolo della nuova puntata di Servizio Pubblico, il programma di Michele Santoro in onda ogni giovedì alle 21.10 su La7 e in diretta streaming su ilfattoquotidiano.it

Nel Partito democratico l’intesa Berlusconi-Renzi ha provocato i suoi contraccolpi con le dimissioni di Gianni Cuperlo da presidente del partito e con il sindaco di Firenze che tiene il punto: “Rimettere in discussione i punti dell’accordo senza il consenso degli altri rischia di far precipitare tutto”. (altro…)

Read Full Post »

Servono le riforme per cambiare gli assetti istituzionali, la forma che daremo alla nostra democrazia.
E sperare che i figli di questi nuovi assetti, nelle regioni, nei comuni, in Parlamento, portino ad uno stato dove la coruzzione e il malaffare non siano più sistema, come ha spiegato ieri sera Cacciari in collegamento.

Peccato che a fare queste riforme debbano essere proprio le persone che hanno così mal governato in questi anni, oppure i loro figli: come altro definire Alfano e Letta? E anche Renzi.
In un paese normale una persona come Berlusconi sarebbe già da tempo in galera e comunque fuori dalla scena politica: è un concetto più o meno ripetutto da tutti gli ospiti della puntata di Servizio pubblico (dedicata al caso De Girolamo). Peccato che l’Italia non sia un paese normale e dunque, ci sta anche che il segretario neo eletto di un partito di governo, si incontri con un condannato per frode fiscale (e non per evasione, come criticano i non renziani nel PD). (altro…)

Read Full Post »

Servizio Pubblico“La solita ministra” è il titolo della nuova puntata di Servizio Pubblico, il programma di Michele Santoro in onda ogni giovedì alle 21.10 su La7 e in diretta streaming su ilfattoquotidiano.it

Il ministro delle Politiche agricole Nunzia De Girolamo, dopo la bufera che l’ha travolta, con le conversazioni registrate di nascosto da Felice Pisapia, ex direttore amministrativo della Asl di Benevento, riguardo all’assegnazione di un appalto di un ospedale, non si dimette e venerdì si difenderà in Parlamento. Il Movimento 5 Stelle ha già annunciato una mozione di sfiducia e Matteo Renzi, leader del Pd, principale partito della maggioranza del Governo Letta, ha usato parole dure: “Dalla Idem altro stile, lei si dimise”. E’ la seconda volta, dopo il caso del ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri, che Letta vede le vicende riguardanti un suo ministro metterlo difficoltà. (altro…)

Read Full Post »

Santoro

Alla fine del tunnel, anziché la luce che indica la fine della crisi, c’è Mario Draghi che ci spiega che la crisi non è finita. Ancora presto per esultare.
E, aggiungo io, nemmeno è certo che siamo sulla strada giusta.
Quella dell’Imu cancellata e poi rimessa in forma ancora più complicata.
I soldi investiti in incentivi, mancette, finte semplificazioni. Un cuneo fiscale da pochi euro.

Da quanti mesi Servizio pubblico parla di questa crisi, di come le ricette impiegate per curarla siano sbagliate, di come bisognerebbe affrontare alla radice i nostri problemi, anziché continuare con i tavoli per le riforme che si annunciano a basta.
Nella copertina di una puntata dove si è parlato delle origini della crisi finanziaria e della de industrializzazione nel nord, Santoro ha citato l’ultimo film di Scorsese: protagonista è un “lupo” della finanza, capace di creare soldi dai soldi, in un gioco spregiudicato per cui se non hai le fiches giuste, sei fuori.
Fuori dalla ricchezza: non quella dei nostri padri, conquista col lavoro e col sudore della fronte. (altro…)

Read Full Post »

« Newer Posts - Older Posts »