Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘servizio pubblico’

Michele-SantoroLA SERATA FIORENTINA SU LA7 CHIUDE IL CICLO DI SERVIZIO PUBBLICO: “DAVVERO CREDETE CHE IO SIA UN TRIBUNO? RENZI MI HA DETTO IN BOCCA AL LUPO E IO A LUI”.

A noi ci piace il rosso”, così saluta Michele Santoro. Il rosso in televisione con maglie, sciarpe e fiori. Il rosso di Firenze, il tramonto che avvolge lo sfondo con Palazzo Vecchio e il mastodontico Duomo. Il Rosso di sera, che poi è il titolo di questa puntata speciale di Servizio Pubblico, una trasmissione che fu generata in piazza – quattro anni fa, a Bologna – e che in piazza finisce. Ha scelto il rosso, Santoro, per il congedo dal pubblico e la capitale del renzismo che, a poco a poco, quasi timorosa, si ribella al partito unico, al pensiero unico, al Matteo unico.   QUANDO PARTE la colonna sonora, i riflettori rossi accendono la passerella rossa – aggettivo e sostantivo ricorrente – e sale Santoro, indugia un attimo, la telecamera stringe, mette su l’espressione irriverente e domanda: “Ma veramente credete che io sia un tribuno? In tanti ci hanno imitati, però non si può imitare l’anima di un programma”. (altro…)

Read Full Post »

Travaglio (altro…)

Read Full Post »

announo

Quarto appuntamento con Announo, il programma condotto da Giulia Innocenzi e realizzato con la squadra di Servizio Pubblico, in onda giovedì alle 21.10 su La7 e in diretta streaming su ilfattoquotidiano.it.

Titolo della puntata, “Viva Maria?”: è giusto legalizzare le droghe leggere? Dopo la decisione della Corte Costituzionale di bocciare la legge proibizionista Fini-Giovanardi, che equiparava le droghe leggere a quelle pesanti, il tema della legalizzazione torna ad essere un tema politico. Il pronunciamento della Consulta, infatti, sembrava l’occasione per discutere sulle droghe leggere, come la marijuana usata da 3,5 milioni di italiani, e magari per alleggerire la pressione sulle carceri, dove una parte del sovraffollamento è causato dalla vecchia legge. La nuova norma approvata in Parlamento, invece, si è limitata a rivedere le tabelle, ed anche l’uso terapeutico resta un miraggio a causa di burocrazia e pregiudizi. (altro…)

Read Full Post »

announoTerzo appuntamento con Announo, il programma condotto da Giulia Innocenzi e realizzato con la squadra di Servizio Pubblico, in onda giovedì alle 21.10 su La7 e in diretta streaming su ilfattoquotidiano.it.
Titolo della puntata, “Valgono un voto?”: a poche ore dalla chiusura della campagna elettorale il duello a distanza tra Matteo Renzi, presidente del Consiglio e leader del Partito democratico, e Beppe Grillo, capo del Movimento 5 Stelle, si consuma dappertutto. Stando ai sondaggi, il dato che più impressiona è quello dell’astensione. E in queste ore quello che gli italiani sembrano chiedersi sulla classe politica è: valgono un voto? (altro…)

Read Full Post »

announo

Secondo appuntamento con Announo, il programma condotto da Giulia Innocenzi e realizzato con la squadra di Servizio Pubblico, in onda giovedì alle 21.10 su La7 e in diretta streaming su ilfattoquotidiano.it.

Titolo della puntata, “A chi la banana?”: per la prima volta faccia a faccia tra Matteo Salvini, leader della Lega Nord, e Cécile Kyenge del Partito democratico. I temi al centro del dibattito saranno l’immigrazione, l’emergenza sbarchi e il razzismo che negli ultimi tempi ha segnato le cronache italiane. (altro…)

Read Full Post »

Di Battista

(altro…)

Read Full Post »

servizio-pubblico

Il 2014 sarà l’anno della svolta? E cosa si aspettano gli italiani? Questi i temi al centro della trasmissione di Michele Santoro, in onda stasera alle 21.10 su La7 e in diretta streaming su ilfattoquotidiano.it.

Dopo la pausa natalizia torna Servizio Pubblico, la trasmissione di Michele Santoro in onda ogni giovedì alle 21.10 su La7 e in diretta streaming su ilfattoquotidiano.it. Nella puntata di stasera “O la borsa o la vita” intervengono in studio Renato Brunetta, capogruppo Forza Italia alla Camera, Maurizio Landini, segretario generale Fiom e il giornalista di Repubblica Federico Rampini. (altro…)

Read Full Post »

Renzi e la Cancellieri

La conta è incerta, perché a quelli che hanno firmato la sua mozione vanno aggiunti quelli che preferiscono esporsi di meno. Ma si calcola che siano almeno 180 i parlamentari del Pd “vicini a Matteo Renzi”, di cui un centinaio alla Camera.

Bene: per loro ora si avvicina una prova del nove. Forse imbarazzante, sicuramente importante.

Sto parlando del 21 novembre, fra una settimana, quando a Montecitorio verrà messa ai voti la mozione di sfiducia individuale nei confronti del ministro della giustizia Anna Maria Cancellieri, presentata dal Movimento 5 Stelle. (altro…)

Read Full Post »

Avendo rinunciato, da tempo, a svelare i grandi misteri italiani, per tenere in allenamento il cervello non resta che concentrarsi su quelli piccoli. Per esempio: come mai Maurizio Belpietro è ospite fisso di Michele Santoro nonostante il suo giornale, Libero, apra spesso la prima pagina con il titolo “Santoro porco” o “Santoro sudicione”? Che cosa attira reciprocamente i due? Sindrome di Stoccolma? Sadomaso? Voi accettereste di essere l’ospite assiduo e sorridente di una trasmissione che un giorno sì e l’altro pure accusate di falsità, mercimonio, traffico di donne, infimo livello, cattivo odore in studio? (altro…)

Read Full Post »

santoro

MICHELE SANTORO ALLA VIGILIA DELLA PRIMA SU LA7: “DICONO CHE I TALK SONO MORTI, MA I TG NON SONO VIVI. LE NOTIZIE ARRIVANO DAGLI APPROFONDIMENTI”.

Caro Michele, domani ricomincia Servizio Pubblico. Dimmi in che anno siamo dell’era Santoro?

Ormai abbiamo raggiunto il quarto di secolo. Il primo Samarcanda risale all’87. Una trasmissione che ha accompagnato i grandi cambiamenti dalla Prima Repubblica ad oggi.

Ne sei stato il testimone diretto.

Testimone e coprotagonista perché non mi nascondo l’importanza che la tv ha conquistato e che conserva ancora oggi. La trasformazione subita dalla politica è stata determinata dall’evoluzione della televisione, quella generalista in particolare.  (altro…)

Read Full Post »

Riparte “Servizio Pubblico” ma il giornalista annuncia il desiderio di cambiare: “Voglio progetti più complicati”.

”Penso che questo sia il mio ultimo anno alla conduzione di un programma di questo tipo. Vorrei dedicarmi a progetti più complicati, ma servirebbe qualcuno che che me ne desse la possibilità”. Lo ha detto Michele Santoro nel corso della presentazione di “Servizio Pubblico“, in onda da giovedì su La7.
La prima puntata vedrà ospiti Gianfranco Fini, Matteo Renzi e Diego Della Valle. Il titolo provvisorio è “Ladri di Stato”. Anche la squadra è stata confermata, ha detto Santoro. Ogni settimana verrà lanciato un sondaggio in rete tra otto leader politici e chi risulterà primo se la vedrà nell’ultima puntata con Mario Monti.

Da cadoinpiedi.it

Read Full Post »

DA GIOVEDÌ 25 PARTE LA STAFFETTA CON FORMIGLI: IL MAESTRO PIÙ FUSTIGATORE, L’ALLIEVO PIÙ COOL.

La polemica è così pretestuosa da risultare perfetta per il centrodestra. Servizio Pubblico riparte giovedì 25 ottobre. Su La7. Lunedì prossimo ci sarà la conferenza stampa. Michele Santoro non ama le anticipazioni, ma qualcosa si può intuire. O constatare. Ad esempio la capacità di generare discussione. Uno degli spot è finito sotto accusa. Troppo giustizialista, addirittura “brigatista”. Nelle sequenze dello scandalo, Giulia Innocenzi si aggira per le strade con un cartello: “Loro rubano, e tu che fai?”. Le rispondono alcuni cittadini: “E io mi incazzo”, “E noi li buttiamo fuori a calci”, “Io? Io l’ammazzerei”. (altro…)

Read Full Post »

Il futuro della Rai, le polemiche sui monologhi di Celentano a Sanremo, il concetto di servizio pubblico… tutta una puntata attorno al festival, la dirigenza Rai, il monito della Lei, e le critiche del lui al Vaticano, ai giornali cattolici (che pure nel passato avevano chiesto le chiusure di programmi ritenuti scomodi).

Ma nell’anteprima della puntata di Servizio Pubblico, Santoro si è occupato di due sentenze: la prima, quella del reintegro dei tre operai della Fiat di Melfi, licenziati dall’azienda per un presunto sabotaggio.
E poi quella, “mostruosa” di condanna della Rai e di Corrado Formigli, per un servizio che l’azienda ha ritenuto diffamatorio. (altro…)

Read Full Post »

Santoro torna col “Rigore di Stato”.

Rigore di Stato” è il titolo della puntata di Servizio Pubblico che torna in onda questa sera alle 21, con una novità: la trasmissione sarà visibile anche su Cielo, il canale digitale terrestre di Sky. Ospiti di Michele Santoro: il sindaco di Bari Michele EmilianoDaniela Santanchè del Popolo della Libertà, il procuratore capo della Repubblica di Torino Gian Carlo Caselli. Tra i servizi, un’intervista esclusiva all’ex ministro delle Finanze Vincenzo Visco. E al coordinatore del Pdl Campania Nicola Cosentino.

Oltre che su Cielo, il programma sarà visibile su una rete di televisioni territoriali, Sky Tg24, web (oltre il sito dello stesso programma serviziopubblico.it , Corriere, Repubblica e il Fatto Quotidiano); e in esclusiva anche su Radio Capital.

Sulla pagina Facebook di Servizio Pubblico sarà inoltre possibile vedere la trasmissione in streaming e votare, come di consueto, in diretta i quesiti proposti da Giulia Innocenzi.
Da Il fatto Quotidiano del 12/01/2012.
diksa53a.blogspot.com

Read Full Post »

Caro direttore, il tuo articolo di domenica dedicato a Servizio Pubblico finalmente solleva il problema dell’intolleranza di Raimediaset nei confronti di un esperimento che, comunque lo si giudichi, ha reso visibile la crisi delle televisioni generaliste storiche. Un’intolleranza che trova puntualmente nell’Auditel, società posseduta dalle stesse aziende che dovrebbe controllare, il puntello anch’esso traballante di un sistema ridotto a un ferro vecchio da rottamare. Fin dall’inizio della nostra nuova avventura ho sottolineato l’inadeguatezza dei vecchi strumenti di rilevazione per una multipiattaforma qual è la nostra; dopo che per tre settimane su sei, il venerdì mattina, il meccanismo che dovrebbe fondarsi su rilevazioni contenute in registratori automatici si è “inceppato”, possiamo dire con una certa sicurezza che Auditel ha autocertificato la sua incapacità di valutare i profondi cambiamenti che sono intervenuti nel consumo televisivo con la frammentazione dei grandi pubblici di Raiuno e Canale5 sui quali era stato modellato. (altro…)

Read Full Post »

“Salvare l’euro” è il titolo della puntata di Servizio Pubblico, in onda stasera alle 21 su una rete di televisioni territoriali, Sky Tg24 (canali 504 e tasto active dei canali 500 e 100), e sul web. Sulla pagina Facebook di Servizio Pubblico sarà inoltre possibile vedere la trasmissione in streaming, e votare, come di consueto, il in diretta i quesiti proposti da Giulia Innocenzi. Ospiti di Michele Santoro saranno l’onorevole Renato Brunetta e l’europarlamentare Sergio Cofferati, il banchiereClaudio CostamagnaMassimo Giannini, vicedirettore di Repubblica, e la giornalista Nunzia Penelope. Tra i servizi, un’intervista esclusiva all’economista francese Jean-Paul Fitoussi e un’inchiesta su Unicredit e la galassia Ligresti.

Da Il fatto Quotidiano del 01/12/2011.

diksa53a.blogspot.com

Read Full Post »

Il nuovo programma di Santoro in onda su Sky e tv locali ha perso in un mese 800 mila spettatori: dai quasi tre milioni dell’esordio ai due scarsi della quarta puntata. Gli invidiosi ne stanno già approfittando per consumare vendette. La realtà è che Santoro tecnicamente rimane un fuoriclasse e la trasmissione non è diversa dalle precedenti. Anzi, se non fosse troppo lunga, sarebbe persino migliore. Allora come si giustifica la crisi d’ascolti?
Un programma non può vagare per l’etere senza il supporto di una rete, così come anche il miglior articolo ha bisogno di appoggiarsi al marchio del giornale a cui dà lustro. Esiste poi una spiegazione più psicologica. In qualsiasi forma di narrativa è essenziale la creazione del Nemico. (altro…)

Read Full Post »

Dopo le vignette di padre indignato (“don Verzè San Arraffaele”) e sulle note di“In questo mondo di ladri”, è iniziata la quarta puntata di Servizio PubblicoLa corruzione dentro le aziende pubbliche, in particolare Finmeccanica e Enav e il loro futuro. E soprattutto, il futuro dei posti di lavoro di queste imprese: saranno i lavoratori a pagare il costo della crisi? Oggi Finmeccanica ha i conti in rosso, eppure quei soldi servirebbero per rilanciare le imprese della galassia pubblica: per costruire treni, autobus ecologici.
Se lo stato non ha soldi e le banche, dovendo ricapitalizzarsi, hanno stretto il credito (in specie alle piccole imprese) chi metterà i soldi per investire in Italia? (altro…)

Read Full Post »

Punire i corrotti, come vorrebbe la maggioranza degli italiani, o punire i soliti noti (chi ha sempre pagato le tasse, i pensionati, chi ha reddito da dipendente), come vorrebbero gli evasori e i corrotti?
Se lo chiede Servizio Pubblico, questa sera:
Ospiti della puntata saranno Maurizio Landini (segretario generale della Fiom-CgilSanto Versace (imprenditore e parlamentare già in quota al PdL, poi fra i cosiddetti «malpancisti» che firmarono la lettera per chiedere, dall’interno, un passo indietro a Berlusconi), Michele Tiraboschi (giuslavorista), Marco Lillo(giornalista del Fatto quotidiano) e Massimo Mucchetti (giornalista del Corriere della Sera).
Le domande alle quali si cercherà di rispondere in studio e i temi che verranno toccati: i recenti scandali legati a Finmeccanica – sulla quale ricordiamo una monumentale puntata di Report della scorsa stagione televisiva – si possono paragonare a una nuova Tangentopoli? E – scrivono sulla pagina Facebook ufficiale di Servizio Pubblico – «ancora una volta saranno i lavoratori a pagare il conto»?
E poi, naturalmente, la domanda che dà origine al titolo della puntata: come si possono punire i potenti, se sono corrotti?
Da unoenessuno.blogspot.com

Read Full Post »

Attentato nel giorno in cui va in onda la terza puntata di “Servizio Pubblico”. Colpite le strutture dell’emittente locale Rttr, che la settimana scorsa aveva avuto lo share regionale più alto. Il giornalista: “Fatto gravissimo, ma non ci fermeranno”.

TRENTO – Nuovo attacco nel giro di una settimana contro il circuito di emittenti locali che trasmette “Servizio pubblico”, il programma multipiattaforma di Michele Santoro. Dopo il furto di due trasmettitori di Telelombardia1 di giovedì scorso, questa notte è stato compiuto un attentato incendiario ai danni di alcuni ripetitori dell’emittente trentina Rttr, sul monte Calisio, e il segnale è stato spento per motivi di sicurezza. Stasera, dunque, in Trentino non sarà possibile seguire la terza puntata della trasmissione.

LA TERZA PUNTATA IN DIRETTA SU REPUBBLICA.IT 2 (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »