Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘soldi pubblici’

FormigoniLA PROCURA DI MILANO CHIUDE LE INDAGINI SUI RIMBORSI DI 64 CONSIGLIERI REGIONALI. NUOVE SPESE DEL CELESTE.

Rimborsi pubblici incassati per spese che nulla avevano a che fare con l’attività politica. Coinvolti maggioranza e opposizione della Regione Lombardia: 64 consiglieri in totale che da ieri, dopo il deposito dell’avviso di chiusura indagine, corrono verso un processo per peculato. Valore delle spese illecite: tre milioni di euro. Una contabilità che mette a verbale nuove cene inedite anche dell’ex governatore Roberto Formigoni (non indagato). Tra queste 243 di euro di colazione con l’allora direttore del Giornale Vittorio Feltri per pianificare “un’intervista istituzionale”. E ancora: “Un menù degustazione e vini per 14 coperti”. Valore: 2.520. Commensali: oltre al Celeste gli architetti del Bureau International des Expositions. (altro…)

Annunci

Read Full Post »

Doriano

NEGLI SCONTRINI DEI RIMBORSI FACILI DI CONSIGLIERI E GIUNTA IL BEL MONDO DELLA POLITICA LOCALE: LE MISSIONI ISTITUZIONALI FINIVANO IN RICCHI HOTEL.

È la mattina dell’11 settembre quando Alfredo Castiglione – vicepresidente della Giunta abruzzese – deve partire in “missione” per una “visita istituzionale”. Si dà il caso che, quell’11 settembre, cada di sabato: al vice del governatore Gianni Chiodi tocca una “visita istituzionale” proprio nel weekend. Castiglione s’infila in auto alle 9 del mattino. Non usa l’auto di servizio. No. Sale a bordo di un’auto privata – un “mezzo proprio” annotano gli investigatori – e rientra il giorno dopo alle 3 del pomeriggio. (altro…)

Read Full Post »

CotaABBUFFATA CON I SOLDI PUBBLICI, RINVIO A GIUDIZIO PER IL GOVERNATORE PIEMONTESE.

Mutande verdi e borse di Hermès, selle per cavalli, gadget della Juventus e bombole gpl. La maggioranza guidata da Roberto Cota in appena due anni ha bruciato 1,7 milioni di euro di fondi pubblici a scopo meramente personale. Ieri i pm torinesi Andrea Beconi, Giancarlo Avenati Bassi ed Enrica Gabetta, hanno chiesto il rinvio a giudizio con l’accusa di peculato per 39 consiglieri tra cui i capogruppo di Lega, Pdl, Udc, Idv, Gruppo Misto, Progettazione, e per il governatore Cota. Tre consiglieri, inoltre, hanno truffato la Regione fornendo una residenza fittizia, così da intascare indebitamente rimborsi chilometrici. Mentre Maurizio Lupi, portacolori dei “Verdi per Cota” , avrebbe assunto la figlia 25 enne con una retribuzione di 75 mila euro in un periodo in cui però la ragazza era a Parigi per uno stage alla L’Oreal. (altro…)

Read Full Post »

GasparriL’EX MINISTRO PDL SOTTO INCHIESTA PER PECULATO: HA USATO 600 MILA EURO DESTINATI AI GRUPPI PARLAMENTARI PER UN’ASSICURAZIONE SULLA (SUA) VITA.

Il vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri è indagato per peculato perché da presidente del gruppo del Pdl al Senato ha comprato con 600 mila euro pubblici una polizza che aveva come beneficiari in caso di morte i suoi eredi.

Tutto inizia alla fine del 2012 quando la Banca d’Italia invia alla Procura di Roma alcune SOS, Segnalazioni di Operazioni Sospette, effettuate dal gennaio 2010 al marzo 2012 su due conti intestati a Gasparri e al vicepresidente del gruppo, Gaetano Quagliariello, alla filiale Bnl del Senato. Il procuratore capo Giuseppe Pignatone affida il fascicolo a quattro magistrati: i procuratori aggiunti Nello Rossi e Francesco Caporale e i due sostituti Giorgio Orano e Alberto Pioletti. Durante l’indagine Quagliariello viene nominato membro della commissione delle Riforme costituzionali dal presidente Napolitano il 30 marzo 2013 e poi ministro. Gasparri supporta i governi delle grandi intese. (altro…)

Read Full Post »

MontinoI PM DI RIETI HANNO INDAGATO L’EX CAPOGRUPPO MONTINO E ALTRI 13. CONTROLLI SU 2 MILIONI DI EURO.

Quando è scoppiato il caso di “Batman” Fiorito, il gruppo regionale del Lazio del Pd voleva tenersi alla larga dagli scandali sulle spese. E così il partito, di cui era capogruppo Esterino Montino, lo scorso anno, ha deciso di pubblicare on line il rendiconto dettagliato. L’operazione trasparenza, però, ora rischia di travolgere i democratici. La procura di Rieti, infatti, ha ispezionato i conti del 2011 – sono stati spesi circa due milioni di euro – e ha iscritto nel registro degli indagati 14 persone: 10 imprenditori e 4 consiglieri, per reati che vanno da peculato, al falso, al finanziamento illecito. Tra gli indagati, l’ex tesoriere e consigliere regionale del Pd, Mario Perilli; l’ex capogruppo alla Pisana ora sindaco di Fiumicino, Esterino Montino; l’ex consigliere Pd Enzo Foschi, ora capo segreteria del sindaco di Roma Marino; e l’ex consigliere Giuseppe Parroncini. L’inchiesta riguarda tutte le spese sostenute dal partito nel 2011: dagli alberghi alle cene, a quelle per servizi televisivi, approfondimenti giornalisti ed eventi. (altro…)

Read Full Post »

Nella buferaAnche i boxer di Cota a spese della Regione Piemonte, il governatore li comprò a Boston. E in Consiglio scoppia la bagarre: “Vergogna”.

Lo scandalo

TORINO-NEMMENO nell’intimo, e a oltre settemila chilometri di distanza, il presidente della Regione Piemonte Roberto Cota ha voluto tradire la Lega. E chissà se sarà questa l’unica scusa alla quale appigliarsi per spiegare come mai con i soldi del Gruppo ha messo in nota spese pure un paio di mutandoni.

ERA l’estate del 2011 quando Roberto Cota cercava il colore “verde” tra gli scaffali di un noto negozio di abbigliamento degli Usa, e trovava quel che più si avvicinava alla nuance del Carroccio accontentandosi della sfumatura “kiwi”. È lì che si è comprato un bel paio di boxer da sfoggiare anche in spiaggia. Ma poi, tornato in Italia, non ha provato imbarazzo a chiederne il rimborso: l’equivalente, in dollari, di 40 euro. (altro…)

Read Full Post »

I precedenti

Corte dei conti: “Incostituzionali le norme sui fondi ai partiti”.

ROMA— Una fattura in cui il 3 di 3.000 euro si trasforma magicamente in un 8. Ricevute di un hotel quattro stelle di Rieti datate gennaio 2011 che avevano come giustificativo “Presentazione del libro di Reichlin”, evento avvenuto tre mesi prima (22 ottobre 2010). Scontrini da 1.200 euro per le bevande consumate in due giorni al convegno «La politica agricola del Pd». E ancora, cesti natalizi, contributi a giornali, tv locali e associazioni.
Quasi a scoppio ritardato, oltre un anno dopo la caduta della giunta Polverini e gli arresti dei capigruppo Pdl e Idv, Franco Fiorito e Vincenzo Maruccio, la procura di Rieti accende un faro sulla gestione dei contributi al gruppo del Pd alla Regione Lazio nella legislatura 2010-2012. (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »