Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘spettacoli’

QUANDO Mario Martone ha cominciato a parlarci del progetto di un film sulla vita di Giacomo Leopardi, a tutti è venuta in mente la stessa domanda. L’unico però ad avere il coraggio (e l’autorità) di formularla apertamente è stato il grande e a volte ruvido Bernardo Bertolucci: «Mario, ma come puoi pensare di filmare la Poesia?». Filmare per giunta la poesia infinita, quella che prescinde da qualsiasi limite di epoca, luogo, biografia, e dunque tanto più dall’Italietta reazionaria e provinciale della Restaurazione, dal piccolo fascino del borgo recanatese, dall’infelice vita e povera di eventi di Giacomo Leopardi. Tutte le cose concrete, visibili, che una macchina da presa, sia pure guidata con talento e sostenuta da una bella sceneggiatura, può trasformare in immagini per colpire un pubblico chiuso in una sala. (altro…)

Read Full Post »

Aldo_Giovanni_GiacomoSi gira in questi giorni «Il ricco, il povero e il maggiordomo». Nella zona di Brera, davanti ai ciak, anche i premiati del concorso promosso dal nostro quotidiano. Hanno conosciuto gli attori, girato scene con loro e condiviso le pause conviviali tra una ripresa e l’altra.

Il prossimo film di Aldo, Giovanni e Giacomo si gira nel cuore di Milano. Non una novità per il trio, che stavolta sceglie per il finale della favola «Il ricco, il povero e il maggiordomo» la zona di Brera. Si filma in questi giorni di mezza estate nel campetto dell’oratorio di San Marco. Gioca la squadra di pulcini Calcedonia’s allenata da Aldo e dedicata al nome di sua mamma. Nel film lui interpreta il povero, Giacomo e Giovanni sono il ricco e il maggiordomo che lo investono con l’auto ma alla fine gli chiedono aiuto in seguito a un crack finanziario al punto da andare a vivere a casa di Aldo e di mamma Calcedonia.  (altro…)

Read Full Post »

I soldi bloccati dal Fondo unico dello spettacolo, già ridotto a 258 milioni di euro. Per rimediare a mancati introiti che il ministero dell’Economia aveva previsto nella legge Finanziaria. Bondi: “Siamo sgomenti e interdetti”. Il Pd: “Tremonti responsabile di una catastrofe”.

ROMA – Un altro brutto colpo per la cultura e gli spettacoli in Italia. Dell’attuale stanziamento del Fus, il Fondo unico per lo spettacolo, già ridotto quest’anno a 258 milioni di euro, sono stati congelati altri 27 milioni. Lo prevedono alcuni commi della Finanziaria che rinviano a provvedimenti del ministero dell’Economia riguardanti eventuali scostamenti dagli introiti preventivati dalla vendita delle frequenze del digitale terrestre alle compagnie telefoniche. Un provvedimento che non piace al ministero dei Beni culturali: “Siamo sgomenti e interdetti”, si legge in una nota, “è un’amara sorpresa”. (altro…)

Read Full Post »

Continua la guerra serrata (e autolesionista) dei vertici Rai al programma “Vieni via con me”. Dopo lo stop a ospiti come Benigni, con la scusa che sarebbero costati troppo, ma che poi hanno fatto segnare l’ascolto più alto degli ultimi dieci anni per RaiTre, ora Il vicedirettore generale della Rai Antonio Marano, e il direttore generale, Mauro Masi, si invantano il diktat contro i politici in trasmissione.

I due dirigenti hanno inviato una nota di servizio al direttore di rete Paolo Ruffini evidenziando che la presenza di politici nella trasmissione non era prevista nella “Scheda prodotto programma”. Tale partecipazione inoltre – si fa notare – risulta in contrasto sia con la direttiva del direttore generale dello scorso mese di agosto, sia con la direttiva della commissione di Vigilanza del marzo del 2003 che con quella del precedente dg, Claudio Cappon, del gennaio del 2009.  Pertanto la direzione generale ha invitato Ruffini ad attenersi alle disposizioni vigenti.

«Mi sembra quantomeno curioso», commenta subito Rosy Bindi. «Ma se la scorsa settimana io ci sono stata per tutta la puntata», viste le numerose citazioni di Roberto Benigni, «e c’era anche Vendola?».

I prossimi ospiti
Gianfranco Fini e Pierluigi Bersani saranno ospiti lunedì sera della seconda puntata di “Vieni via con me”, condotto da Fabio Fazio e Roberto Saviano. Il presidente della Camera e il segretario del Pd parleranno di valori di destra e valori di sinistra. La scorsa settimana l’ospite politico era stato Nichi Vendola che aveva letto un elenco di tutti i modi di dire (o offendere) gli omosessuali.

Per primo interverrà il presidente della Camera Gianfranco Fini, che, spiegano dal suo entourage, terrà un monologo sui valori della destra. Poi, Pierluigi Bersani, segretario del Pd, terrà a sua volta un monologo sui valori della sinistra. Fra i due, assicurano gli autori, non ci saranno quindi momenti di confronto, ma soltanto interventi separati.

Gli ascolti

La prima puntata del programma, lunedì scorso, aveva come ospiti principali Benigni e Claudio Abbado, ha fatto una media di 7 milioni e 620 mila telespettatori (25% di share con un picco del 32%), la cifra più alta degli ultimi 10 anni per una trasmissione dl Raitre. Stracciato il suo maggior competitor, il temutissimo “Grande Fratello”, che si è fermato a poco più della metà degli ascolti, 4 milioni di telespettatori.

solleviamoci.wordpress.com

Read Full Post »