Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘tacconi sud’

Nota a margine: i momenti di gloria sono effimeri, ma le idee che ne sono alla base possono essere eterne.

La gloria è il risultato dell’adattamento di uno spirito alla stupidità nazionale. (Charles Baudelaire)

Latina, Tacconi Sud, 11-02-2011

Abbiamo avuto il nostro momento di gloria. Forse di più di quello che 29 sprovvedute potevano immaginare. La mia immensa ammirazione va allo staff di Anno Zero e a Michele Santoro per aver puntato per qualche istante i riflettori sul Paese Reale. La dicotomia che Anno Zero ha mostrato è una prova tangibile della dissociazione cognitiva tra la politica e la gente e tra la gente stessa. (altro…)

Read Full Post »

Nota a margine: continuiamo con la pubblicazione delle lettere della protesta alla Tacconi Sud.

Latina, Tacconi Sud 02-02-2011

Sono trascorsi 13 giorni e 16 ore dall’inizio dell’occupazione della Tacconi Sud. Siamo tese e stanche. Siamo riuscite a ricavare un terzo turno di notte, riducendo il numero, da quattro a tre, per recuperare meglio tra un turno e l’altro.Le notti in compenso paiono più brevi, si dorme comunque poco.

Troppa calma in questi giorni. E’ vero qualche garanzia in più c’è stata, la domanda  cassa avviata,l’istanza di fallimento depositata, tuttavia non mancano le pressioni psicologiche, c’è la possibilità che stacchino la corrente elettrica e se questo accadrà vorrà dire restare senza riscaldamento per la notte, ma quello che ci preoccupa di più sarà il buio che avvolgerà completamente questa nave in avaria con il suo equipaggio.  Ci rendiamo conto che gli esseri umani si abituano presto alle nuove condizioni, tanto che l’assurdità pare alle fine una strana routine. (altro…)

Read Full Post »

Nota a margine: offrendo questa visibilità compiamo un gesto umano anti-solitudine. In queste vicende il vero nemico è il silenzio, quell’indifferenza che ci trascina a vivere i giorni come miopi formiche operaie, destinate ad essere sfrattate dalla catena alimentare di montaggio. Anche le operarie, nel loro piccolo, s’incazzano.

Pubblicheremo nei prossimi giorni delle note di una vicenda praticamente quasi sconosciuta. Qui un link per approfondire.

20-01-2011

Mi chiamo Rosa Giancola , sono un’ operaia della Tacconi Sud.

Questa è la seconda notte di presidio all’interno della fabbrica. La prima è passata in bianco con lo sguardo sempre verso il cancello per paura di uno sgombero con la forza. Insieme a me le colleghe, qualcuna parla con il figlio più piccolo, e solo come una mamma sa fare spiega a quest’ultimo il perché  “la mamma non dorme a casa stanotte”. Si salutano dandosi il  bacio della buonanotte per telefono. (altro…)

Read Full Post »