Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘tassisti’

TassistiLa sanità pubblica, è servizio pubblico. Proprio quella che CL, grazie a politici come Lupi e Formigoni ha colonizzato, rendendola di fatto semiprivata ma finanziatata dallo stato.
Il trasporto pubblico locale è servizio pubblico. Quello che Moretti (con Lupi ministro) ha sacrificato in nome delle più redditizie “frecce rosse”, i treni veloci che trasportano vip, giornalisti, politici da Roma e Milano.
La gestione dell’acqua pubblica è servizio pubblico. Ed è quello che hanno stabilito gli italiani nel referendum del 2011. Ma che ancora la politica non ha recepito.
L’istruzione è servizio pubblico. Nelle scuole pubbliche che devono garantire a tutti un livello minimo di istruzione. E garantire ai più meritevoli l’accesso ai livelli più alti tramite borse di studio.
(altro…)

Read Full Post »

Read Full Post »

Il calendario delle agitazioni contro le decisioni del governo Monti. Pressing sui partiti per cambiare il testo La Federfarma è pronta alla serrata, si muovono i Cobas delle Ferrovie e i legali. 

ROMA – Si comincia domani con i tassisti, 24 ore di stop con manifestazioni nelle principali città italiane. Il 26/27 sarà la volta delle Ferrovie, con i sindacati di base: ancora 24 ore di sciopero contro quello che viene considerato «un attacco al lavoro». Ma la rivolta delle categorie professionali contro il decreto sulle liberalizzazioni, varato venerdì dal governo, non finisce qui: Ferderfarma ha annunciato una possibile chiusura dei punti vendita per il primo febbraio, gli avvocati hanno proclamato sette giorni di stop, fissando i primi due per il 23 e 24 febbraio, e i benzinai di dieci giorni (in date ancora da definire). E infine da domani al 27 si fermano i tir. A differenza delle altre categorie coinvolte dalle liberalizzazioni, però, Trasportounito protesta perché giudica le misure insufficienti. (altro…)

Read Full Post »

I tassisti hanno qualche buona ragione (una licenza pagata a caro prezzo), ma toni e modi della loro lotta sono molto controproducenti, specialmente agli occhi di chi ha memoria di altre lotte, e di ben altra compostezza. Non si tratta di fare l´elogio del Quarto Stato, di quell´incedere severo e compatto che discendeva dall´idea che il passo dei contadini e degli operai coincidesse con il passo della Storia. Sono cose passate, e quel magnifico e imponente corteo, per altro, è stato sconfitto e disperso. Si tratta, però, di giudicare un linguaggio, una cultura, una visione dello stare in società che paiono mutuati pari pari dalle curve di stadio, come se a competere sulla scena sociale non fossero più le classi, ma tribù ingaglioffite dall´astio e dalla paura. La fatica di chi lavora in mezzo al traffico per molte ore va rispettata, e non deve accadere che intere vite lavorative rischino la rottamazione. (altro…)

Read Full Post »

Farmacie, tassisti, benzinai: Monti annuncia la «fase due». Ma l’ombra dei privati si allunga su tutti i servizi pubblici, e minaccia l’acqua.

Monti è deciso a procedere con la «fase due» delle riforme, e cioè il capitolo occupazione e crescita: ci sono due vie principali che il premier vuole imboccare, la modifica del mercato del lavoro (con i contestati progetti sull’articolo 18 e gli ammortizzatori) e le liberalizzazioni. Ieri il presidente del Consiglio, parlando a Reggio Emilia in occasione del 215esimo anniversario del tricolore, ha detto che il governo «farà saltare i colli di bottiglia»: ci saranno «equilibrate e pragmatiche ma non timide liberalizzazioni, riconoscendo che ogni settore dà un contributo ma che è più equo se avviene in regime di libera concorrenza». (altro…)

Read Full Post »