Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Tommaso Rodano’

Amnesie – Dal 1° maggio gli ex deputati dovranno versare il contributo di solidarietà voluto dai dem per arginare il M5S. E a Palazzo Madama? Niente, resta tutto com’era.

Nella battaglia di facciata ai privilegi della famigerata casta parlamentare, i partiti si sono persi un pezzo: il Senato.

Come ricorderete, tra polemiche e sotterfugi, il 22 marzo l’Ufficio di presidenza della Camera ha approvato un contributo di solidarietà triennale sui vitalizi degli ex deputati che eccedono i 70 mila euro l’anno. (altro…)

Read Full Post »

Alla Camera – Bocciata la proposta M5s per estendere agli onorevoli la Fornero, ma arriva la sforbiciata del 10% sopra i 70mila euro l’anno.

Furbate politiche e spintoni rugbistici. In una giornata di insulti e ripicche, il Pd taglia (poco) i super vitalizi degli ex deputati, mentre conserva i privilegi degli onorevoli in carica. I 5Stelle vanno in trance agonistica: prima l’invasione dei deputati negli uffici della presidente Boldrini, dove si votavano i provvedimenti. Poi la protesta in Aula, durante il question time (con tanto di sospensione della diretta Rai) e i cartelli a favore di telecamere e smartphone: #sitengonoilprivilegio. (altro…)

Read Full Post »

Augusto Minzolini continua a essere un senatore della Repubblica, malgrado su di lui, oltre alla condanna a due anni e mezzo per peculato, penda una pena accessoria della stessa durata: l’interdizione dai pubblici uffici. A rigor di legge (non solo Severino) l’ex Direttorissimo del Tg1 in questo momento non potrebbe occupare una carica pubblica. Il voto con cui il Senato ha sconfessato la Severino, giovedì scorso, si è espresso sulla sua “sopravvenuta incandidabilità” dopo la sentenza della Corte di Cassazione. Ma non sugli effetti della pena accessoria, appunto, che era stata stabilita dalla Corte d’A ppello di Roma il 27 ottobre 2014. (altro…)

Read Full Post »

Enna, Napoli, Irpinia: i capibastone sono sempre al lavoro, ma il Nazareno minimizza. Dopo anni di declino, il partito torna a quota 420 mila. Boom a Firenze e in Toscana.

Le code fuori dai circoli in provincia di Enna e di Catania, i pacchetti di tessere acquistati dai capibastone e offerte gratuitamente a Napoli, il caos delle iscrizioni online in Irpinia, i numeri difficili da spiegare in tante Regioni e le segnalazioni di irregolarità che arrivano da mezzo Paese. Le cronache locali hanno raccontato questi episodi con dovizia di particolari: è lo spettacolo che si è consumato nelle ultime settimane, in vista del congresso del Pd e dell’elezione del segretario. Un evergreen della politica “tradizionale”: quando nei partiti è il momento della conta, i signori delle tessere cominciano a lavorare. Ogni corrente ha i suoi azionisti: gestiscono pacchetti di iscrizioni, prendono possesso dei circoli, dettano i rapporti di forza a livello locale, fanno sentire il proprio peso nella scelta delle candidature. Non c’è rottamazione che tenga. (altro…)

Read Full Post »

renzi-tg

I tre telegiornali principali non raccontano le accuse, Rai1 si limita alle professioni di innocenza dell’indagato.

Sia detto una volta e non si ripeta più. Il padre di Matteo Renzi è indagato di nuovo. Tiziano Renzi è accusato dalla Procura di Roma di traffico di influenze illecite. L’ipotesi è che abbia assunto il ruolo di “facilitatore” (con l’amico Carlo Russo) nei confronti dell’imprenditore napoletano Alfredo Romeo, che tentava di aggiudicarsi la gara Consip Fm 4. Parliamo di un appalto pubblico dal valore totale di 2 miliardi e 700 milioni. Questa, in estrema sintesi, la notizia. Difficile negare che sia di interesse pubblico. Ma nei Tg della Rai il fatto viene raccontato, diciamo, con una certa leggerezza. (altro…)

Read Full Post »

landiniUltime cartucce – Il confronto con Landini: “Difenda i lavoratori, invece del Cnel e dei consiglieri regionali”.

Casta, casta e ancora casta. Ironia della sorte: le ultime cartucce per salvare referendum e governo, Matteo Renzi se le gioca tutte sul più “populista” degli argomenti della sua riforma costituzionale: il taglio dei costi della politica. L’ennesima comparizione televisiva del premier è forse una delle meno brillanti. L’appuntamento è dopo pranzo su Rai Tre: di nuovo ospite di In mezz’ora di Lucia Annunziata, dov’era stato l’ultima volta il 23 ottobre, meno di un mese fa. Stavolta si confronta con Maurizio Landini, segretario della Fiom. (altro…)

Read Full Post »

Giovedì sera nel Tg1 delle 20 è andata in onda una nuova puntata del fortunato format televisivo “l’intervista al premier senza domande”. Nel giorno del “Bindi infame da uccidere” di Vincenzo De Luca, il notiziario della prima rete è aperto da un soliloquio di Renzi di tre minuti abbondanti (da 1:40 a 4:48) di cui solo gli ultimi dieci secondi sono dedicati alla frase del collega di partito. Matteo espone, senza contraddittorio, il personale bilancio dei “primi mille giorni” del suo governo. (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »