Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘TTIP’

Grenpeace

40 sindaci europei: «Non daremo l’assenso ad alcun accordo che non tenga conto delle città».

Sit-in STOP-TTIP/CETA davanti alla sede del Consiglio Ue a Bruxelles.

I ministri del commercio dell’Unione europea sono riuniti per decidere se i parlamenti nazionali saranno autorizzati a ratificare il CETA prima della sua applicazione. In agenda anche le discussioni sul TTIP, nei cui confronti è in aumento l’opposizione pubblica,  dopo che  il 2 maggio Greenpeace Olanda ha svelato una parte dei testi negoziali, rimasti fino quel momento segreti e proprio Greenpeace ha reso noto che «La presidenza olandese del Consiglio dell’Unione europea ha respinto questa mattina la richiesta di Greenpeace e di altre voci della società civile di trasmettere in streaming i colloqui ministeriali in programma oggi a Bruxelles sul TTIP e sul CETA, gli accordi sul commercio che la Ue sta negoziando rispettivamente con gli Stati Uniti e il Canada». (altro…)

Read Full Post »

stopttip_Il TTIP, trattato USA-UE su commercio e investimenti, oggetto di negoziati a lungo tenuti segreti, getta molte ombre su temi rilevanti per la salute dei cittadini. Un articolo pubblicato su Epidemiologia&Prevenzione analizza ciò che può mettere a rischio non solo la qualità dei cibi, ma anche l’accesso alle cure sanitarie, le politiche di contrasto ai cambiamenti climatici, la sovranità dei singoli Stati europei. Una minaccia non solo per la salute degli individui, dunque, ma anche per la stessa democrazia in Europa.

Il potenziale impatto del partenariato transatlantico sul commercio e gli investimenti (TTIP) sulla salute pubblica è il titolo dall’articolo pubblicato daEpidemiologia & Prevenzione, rivista dell’Associazione italiana di epidemiologia, a firma di Roberto De Vogli e Noemi Renzetti (University of California Davis, US) in cui vengono passati in rassegna i diversi capitoli del TTIP che potrebbero interagire con la tutela della salute dei cittadini europei.

Il TTIP, versione europea dei trattati di libero commercio (NAFTA e TPP) già in vigore dall’altra parte del mondo, è un documento complesso. Gli autori analizzano i possibili effetti sulla salute dell’introduzione del Trattato scandagliandone meticolosamente il testo, mettendo a confronto le opinioni di sostenitori e detrattori, e sostanziando la loro analisi con esempi concreti. (altro…)

Read Full Post »

pollettoalcloro“Gli Stati Uniti gettano la maschera. Con il Ttip vogliono invadere il mercato europeo. Il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti ha pubblicato unrapporto che analizza le conseguenze su import ed export per le due sponde dell’Atlantico qualora il Ttip venga approvato. I risultati sono impressionanti.

Con il Ttip e la rimozione delle protezioni sanitarie nel commercio, il surplus europeo scenderebbe da 7,6 a 0,1 miliardi di euro. Gli Stati Uniti esporterebbero in Europa beni dal valore di oltre 9,5 miliardi di dollari. Le eccellenze dell’agricoltura europea verrebbero rase al suolo. A chi conviene, dunque, il Ttip? Sicuramente no a chi produce in Europa. (altro…)

Read Full Post »

Greenpeace
Strasburgo approva un sistema legale privilegiato e distinto, utile solo a difendere interessi privati contro le norme a difesa di ambiente e diritti!

Il Parlamento Europeo, chiamato oggi a votare le raccomandazioni sul Patto Transatlantico da dare alla Commissione, ha ignorato il dissenso di milioni di cittadini e ha proposto la creazione di un tribunale di investimento globale permanente che si pronunci sulle controversie commerciali tra investitori e Stati.

In altre parole, saltando a piè pari le giurisdizioni comunitarie e nazionali, le multinazionali potrebbero portare gli stati alla sbarra qualora questi decidessero di “intralciare” il libero commercio con norme a tutela dell’interesse pubblico.

 

 

(altro…)

Read Full Post »

nottipApprovata ieri l’ISDS, ovvero la norma di arbitrato che consente alle imprese di fare causa agli Stati che vogliono mantenere una normativa a difesa dei diritti dei cittadini. Il testo sarà votato il 10 giugno al Parlamento Europeo in seduta plenaria. In caso di approvazione, i governi avrebbero gravi difficoltà a tutelare settori come quello della chimica, dell’agroalimentare, del lavoro, dei servizi pubblici e della finanza.

La Commissione Commercio Internazionale del Parlamento Europeo (INTA) ha approvato ieri, con 29 voti favorevoli, 10 contrari e 2 astenuti, il pieno sostegno all’ISDS nel TTIP, il Trattato Transatlantico per il Commercio e gli Investimenti in via di negoziazione tra Stati Uniti ed Europa. Dove per ISDS si intende l’Investor State Dispute Settlement, cioè il meccanismo di risoluzione di controversie, che consente il ricorso a corti di arbitrato internazionale da parte di gruppi privati, qualora vedessero i propri investimenti messi a rischio da provvedimenti cautelativi varati dai governi negli USA e nell’UE. (altro…)

Read Full Post »

ttip

La protesta.
La prossima settimana riprendono le trattative sul “Ttip” il trattato di libero scambio. “Dal transgenico ai cosmetici, a rischio gli standard di sicurezza europei”, dicono i comitati del no. Che oggi manifestano in 704 città.

BERLINO – Salviamo i diritti democratici, salviamo i diritti dei cittadini e consumatori ad ambiente e salute: l’accordo commerciale Ue-Nordamerica così non va. Ecco lo slogan della mobilitazione, alternativa ma non ideologica, che oggi investirà l’Europa intera e tutto il “pianeta blu”: manifestazioni d’ogni sorta, cortei, spettacoli, infostand per dialogare con la gente, in almeno 704 città sparse in tutto il mondo. Per dire che il Ttip e il Ceta, gli accordi di libero scambio dell’Unione europea con Stati Uniti e Canada, non sono né democratici né conformi a principi e standard europei di sicurezza e giustizia, e quindi vanno rifiutati.
“Stop Ttip!” si chiama il nuovo movimento globale, che collega senza centralismi quattrocento organizzazioni. (altro…)

Read Full Post »

Anti Fracking Rally at Westminster in UK

Rischieresti di respirare aria meno pulita e mangiare cibi meno sicuri in nome del mercato? Noi no: aderisci subito alla nostra iniziativa per chiedere lo stop al negoziato!
Parte oggi la nostra petizione per chiedere ai Parlamentari Europei chiamati a decidere sul TTIP, l’accordo sul libero scambio fra Europa e USA, di bloccare il negoziato.
Nelle prossime settimane, infatti, il Parlamento Europeo dovrà pronunciarsi su questo accordo che tocca i diritti dei cittadini e quelli del Pianeta e che rischia di farci respirare aria meno pulita e mangiare cibi meno sicuri.

Sicurezza alimentare, energia e clima, agricoltura e chimica sono alcuni dei settori principalmente a rischio. Dietro la scusa di un’armonizzazione delle norme sugli scambi commerciali, infatti, si cela la volontà di anteporre il mercato e gli interessi privati a quelli della collettività e apre ad una riduzione degli standard sociali e ambientali. (altro…)

Read Full Post »

AKTION GREENPEACE "TROJANISCHES PFERD ZIEHT DURCH WIEN"
Un accordo poco trasparente fra Unione Europea e USA rischia di mettere in crisi tutele e diritti: chiediamo lo stop a negoziati!

Insieme ad altre 375 organizzazioni abbiamo deciso di scrivere ai parlamentari europei che proprio in questi giorni stanno lavorando ad una risoluzione sul Transatlantic Trade and Investmenet Partnership (TTIP):  chiediamo lo stop a negoziati che, oltre a non essere pubblici, potrebbero impattare gravemente sui diritti dei cittadini!

(altro…)

Read Full Post »