Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘umberto veronesi’

 I cittadini: gli stessi rischi di Hiroshima ma la Santa Sede risponde dicendo che i risultati sono poco chiari.

I risultati sono stati consegnati alla procura di Roma dai comitati di Roma Nord, e i risultati dimostrerebbero che quei livelli si riscontrerebbero solo in luoghi dove vi è stata un’esplosione nucleare.
 
 
Le verifiche del perito del Gip, Andrea Micheli dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano attestano un significativo pericolo di ammalarsi e morire di leucemia, linfoma e mieloma dovuti alla lunga esposizione ai ripetitori anche arrivando a 12km di distanza.
 
La Santa Sede non ci sta e risponde con una contro perizia di Umberto Veronesi e Susanna Lagorio che contraddice la perizia del perito e nega gli effetti cancerogeni dei ripetitori.
 
Ora è tutto in mano al Pm Stefano Pesci che dovrà decidere se archiviare o rinviare a giudizio.
 
In ultimo c’è da dire che dagli studi di mortalità ha verificato che vi è fattore di rischio di morte di leucemia pari a 4,9 superiore al valore atteso, in pratica adulti e bambini vissuti nelle vicinanze di Radio Vaticana e della Marina Militare si sono ammalati in percentuale superiore agli altri cittadini di Roma.
 
I comitati vogliono l’immediata sospensione di Radio Vaticana e dall’altra parte si mette in dubbio la perizia del perito del Gip dicendo che non risponde agli standard internazionali.
 
Ora si attende solo la decisione del Gip.
ilpappice.blogspot.com

Read Full Post »

Il professore ha dato l’annuncio questa mattina, «chi ha studiato sa che è privo di rischi»
Milena Gabanelli aveva stroncato la sua candidatura contestando l’età e la competenza in materia.

Umberto Veronesi ha sciolto le riserve e questa mattina ha annunciato che dirigerà l’Agenzia per la Sicurezza del nucleare in Italia. «Mi è stata richiesta la disponibilità e ho accettato volentieri», ha detto intervenendo al telefono durante la trasmissione televisiva Mattino 5 «potrei svolgere un lavoro come esperto in protezione ambientale». Poi ha aggiunto che per far partire il nucleare in Italia serviranno almeno quattro anni e ha confermato che non crede ci sia da preoccuparsi sui suoi rischi: «Chi ha studiato sa benissimo che il disastro di Chernobyl è stato provocato dalla follia di un direttore che ha voluto fare un esperimento. E per farlo ha tolto almeno 12 livelli di sicurezza. È stata una follia umana che non si ripeterà. Sono sicuro che non c’è alcun rischio», ha detto.

L’annuncio di Veronesi è stato accolto con soddisfazione dai ministri dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo, e dello Sviluppo Economico, Paolo Romani, che hanno ribadito la «larga condivisione del governo sulla sua candidatura». Per la nomina ufficiale ora si attende solo il decreto della Presidenza del Consiglio. Sul fronte dell’opposizione invece la scelta di Veronesi crea qualche fastidio al PD, contrario al nucleare ma nelle cui file Veronesi è stato eletto al Senato. Quando si era iniziato a parlare della sua nomina, lo stesso Veronesi aveva detto in un’intervista che nel caso in cui avesse accettato avrebbe dato le dimissioni dall’incarico parlamentare.

Lo scorso 27 luglio la giornalista Milena Gabanelli era intervenuta sulla nomina a Veronesi con una lettera pubblicata sul Corriere della Sera e aveva severamente stroncato la candidatura del professore per motivi di opportunità, età, esperienza e competenza. (altro…)

Read Full Post »