Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Unioni civili’

giannelli

Read Full Post »

LA LEGGE sulle unioni civili è finalmente operativa in modo pieno. Questo annuncio — «ora sono legge» ha dichiarato la sottosegretaria Maria Elena Boschi al termine del Consiglio dei ministri che ha dato il via definitivo a tre decreti attuativi — può sorprendere chi credeva che il faticoso processo che aveva portato alla sua approvazione fosse stato concluso già diversi mesi fa, la primavera scorsa, quando la legge era stata approvata in modo definitivo.

(altro…)

Read Full Post »

de i lavori il Mons. Angelo Bagnasco, presidente CEI

Il numero uno dei vescovi attacca la nuova normativa nel suo intervento all’assemblea annuale della Conferenza episcopale italiana: “Differenze sono espedienti nominalisti, artifici giuridici aggirabili”.

Unioni civili legge ideologica. L’utero in affitto sarà il colpo finale alla famiglia”. Lo ha affermato il cardinale Angelo Bagnasco nel suo intervento all’assemblea annuale della Cei, riunita inVaticano, e inaugurata per la terza volta consecutiva da Papa Francesco. “Non si comprende – ha affermato il porporato – come così vasta enfasi ed energia sia stata profusa per cause che rispondono non tanto a esigenze, già per altro previste dall’ordinamento giuridico, ma a schemi ideologici. La recente approvazione della legge sulle unioni civili, ad esempio, sancisce di fatto una equiparazione al matrimonio e alla famiglia, anche se si afferma che sono cose diverse: in realtà, le differenze sono solo dei piccoli espedienti nominalisti, o degli artifici giuridici facilmente aggirabili, in attesa del colpo finale, così già si dice pubblicamente, compresa anche la pratica dell’utero in affitto, che sfrutta il corpo femminile profittando di condizioni di povertà”. (altro…)

Read Full Post »

giannelli

Da eccesatira.blogspot.it

Read Full Post »

Oggi è stata approvata la cosiddetta legge sulle unioni civili. E’ una legge con molti errori e tante lacune, piena di falle e approvata con storture e intrallazzi. Si poteva fare molto, molto meglio ed è stata persa un’occasione: naturale, quando governi con Alfano e accetti da lui diktat sull’etica e sulla morale. Resta, però, un dato di fatto: come dice un proverbio, sempre meglio “piuttosto” che “niente”. Quello di oggi è comunque un passo avanti. Io, se fossi stato un parlamentare, avrei votato a favore. Conosco la logica dei 5 Stelle – “Non ne possiamo più del meno peggio” – e anch’io, politicamente, di sicuro non voterei questo o quel partito perché “meno peggio” di altri. (altro…)

Read Full Post »

La fiducia

Read Full Post »

Fiducia

Read Full Post »

unioni-civili

Unioni civili, bigamia consentita e discriminazioni con riflessi nel codice penale nel testo Cirinnà.

Come scrive il Corriere della Sera la legge ha tutta una serie di effetti collaterali. Modifiche, distinguo, limature e stralci hanno forse fatto dimenticare al legislatore un inevitabile effetto domino. Già a febbraio il governo era dovuto correre ai ripari per un errore nel testo che rendeva “nulla l’unione con un partner gay”. (altro…)

Read Full Post »

Il caso.

Famiglia

In due mesi accelerata a favore delle adozioni gay: così i tribunali danno il via libera alle coppie omosessuali. “Garantire il diritto di un bimbo a avere due genitori senza discriminazioni”

Legge alla Camera, ok entro il 12 maggio. Ma Ncd presenta una mozione anti-maternità surrogata e i dem si dividono. Renzi: “Fiducia probabile”.

ROMA- Prima delle unioni civili c’è la mozione contro l’utero in affitto. Una guerra di mozioni, per la verità. Ne sono state già presentate dieci alla Camera, manca quella del Pd che la settimana scorsa si è diviso tra chi vuole la condanna totale e universale della maternità surrogata e chi ritiene si possa prevedere quella “samaritana”.

(altro…)

Read Full Post »

Unioni civiliPolemiche dopo la nascita del figlio di Vendola. La maggioranza si divide. Ncd: restiamo contrari. Renzi sfida il Family day: niente ricatti.

ROMA – Matteo Renzi rivendica la legge sulle unioni civili: «Potrà non essere perfetta, ma segna un grande passo in avanti per i diritti dei cittadini omosessuali e quindi degli italiani». Poi, nella e-news di lunedì, dichiara chiuso il tempo dei veti e risponde al portavoce del Family Day, Massimo Gandolfini, che ha promesso una campagna contro il premier in vista del referendum costituzionale. «Che c’entra la difesa della famiglia con la riforma del Senato? Che c’entrano le coppie omosessuali con la cancellazione del Cnel? Se mi inviteranno andrò nelle parrocchie, come nelle realtà del volontariato, a dire il perché è giusto che la riforma passi».

(altro…)

Read Full Post »

giannelli

Read Full Post »

Di Maio

Read Full Post »

Scanzi

Le parole di Alfano sono di una gravità inaudita e imbarazzanti soprattutto per lui che le ha pronunciate. Evidentemente parla di ‘contro natura’ perché forse conosce l’argomento”. Così la firma de Il Fatto Quotidiano, Andrea Scanzi, commenta le discusse dichiarazioni del ministro Alfano sul ddl Cirinnà. Ospite di Otto e Mezzo(La7), Scanzi, insieme al giornalista Giovanni Floris, analizza i postumi del voto alla legge sulle unioni civili: “Renzi ha deciso cinicamente di preferire la salvaguardia del governo invece di andare fino in fondo con la legge, e lo poteva fare tranquillamente: sarebbero bastati 4 o 5 giorni. (altro…)

Read Full Post »

Ci sono due o tre conseguenze interessanti, nel modo in cui sta finendo la questione delle unioni civili. Tristi, ma interessanti.

La prima l’ha sintetizzata benissimo Piergiorgio Paterlini su Facebook: «Da questa sera avremo più diritti ma saremo meno uguali. E va detto, bisogna essere consapevoli che è la prima volta che lo stato italiano sancisce nero su bianco la diversità (di diritti) degli omosessuali. Prima era solo nei fatti. Ora è legge».

Ecco, non è una questione da poco. Perché la legge sulle unioni civili aveva anche (se non fondamentalmente) lo scopo di stabilire che chiunque, in questo Paese, ha pari diritti indipendentemente dall’orientamento e dal genere. Almeno, questa era la battaglia complessiva, cioè quella che riguardava tutta la società nel suo complesso. Una battaglia di civiltà per tutte e tutti. Sarebbe molto ipocrita negare ora che questa battaglia è stata totalmente persa. Dal punto di vista di ciò che la legge sdogana in termini di principi, stiamo perfino peggio di prima: prima una minoranza veniva ignorata, nei suoi diritti; ora si è deciso ufficialmente che ha meno diritti degli altri. (altro…)

Read Full Post »

Stralciato

Read Full Post »

Protesta

Mentre al Senato si sta trattando sul maxi-emendamento del governo al ddl Cirinnà, fuori un centinaio di rappresentanti di associazioni Lgbt stanno manifestando per protestare contro lo stralcio delle stepchild dalla legge e i ritocchi sull’equiparazione tra matrimonio e unioni civili. Il traffico è bloccato a corso Rinascimento, i manifestanti sono stati fermati ad un centinaio di metri da Palazzo Madama.

Da ilfattoquotidiano.it

Read Full Post »

Ala verso il primo sì ma non entrerà nel governo I consensi aggiuntivi non saranno decisivi.

ROMA – «Renzi ha chiamato, noi rispondiamo. Dal palco del Pd ci ha riconosciuto dignità politica, noi adesso votiamo la fiducia su una legge giusta come quella sulle unioni civili». Pragmatico come sempre, Denis Verdini percorre l’ultimo miglio che lo separa dalla maggioranza sventolando la bandiera dei diritti. E nel giorno che precede il gran passo, non risparmia lezioni di politica ai parlamentari che lo incrociano. «Certo che la fiducia è un segnale. Di fatto, sancisce l’ingresso in maggioranza.

(altro…)

Read Full Post »

La Boschi presenta l’emendamento che riscrive il disegno di legge, il voto giovedì 25 febbraio a partire dalle 19. I democratici: “Rispettati gli impegni presi”. Calderoli a Grasso: “È una truffa, respinga il testo”. Rabbia delle associazioni Lgbt fuori dal Senato: “È una resa incondizionata, un insulto alla dignità”.

Il primo a dare l’annuncio dell’accordo ai giornalisti è Pietro Parolin, segretario di Stato della Città del Vaticano. Non è una battuta. Come se fosse il tesoriere di un partito di maggioranza o il segretario del gruppo misto appena uscito da qualche stanza verde per le consultazioni e le trattative, il “capo del governo” della Santa Sede dichiara: “Il punto fondamentale è che non si equipari in nessun modo il matrimonio alle unioni civili, che siano due discipline completamente distinte: mi hanno detto che stanno lavorando proprio per evitare il più possibile questo”. (altro…)

Read Full Post »

BucchiLA legge sulle unioni civili sembra ormai avviata verso una conclusione che la amputa di un suo punto assai significativo e annuncia una soluzione politica.

UNA soluzione che ben potrebbe essere considerata paradossale, se i modi fantasiosi dell’attuale politica non l’avessero spinta verso funambolismi che la destituiscono di vera credibilità. Si rafforza, infatti, l’attuale maggioranza di governo proprio sul terreno più “divisivo” tra Pd e Ncd. Ma non sarebbe questo l’unico paradosso, o l’unica contraddizione, di una fase così confusa e politicamente così mal gestita. E allora è il caso di fare una prima valutazione di quel che è già avvenuto, di quanto si è già perduto e di quanto si può ancora perdere.

(altro…)

Read Full Post »

Art 72Il 1° gennaio 1897 il deputato liberalconservatore (e anticlericale) Sidney Sonnino scrisse su La Nuova Antologia un articolo intitolato “Torniamo allo Statuto” che denunciava le reciproche ingerenze del governo e del Parlamento, degenerati rispettivamente nel clientelismo e nel trasformismo, e invocava lo spirito dello Statuto Albertino, cioè della Costituzione del 1848. Paragonare l’Italia di oggi a quella di allora sarebbe assurdo. Ma anche i ciechi vedono l’urgenza di “tornare allo Statuto”, cioè alla Costituzione del 1948. Specie dopo i fatti delle ultime ore: l’incredibile scelta del premier Renzi di porre la fiducia sulla legge Cirinnà, non per farla approvare tutta intera, ma per immolarla sull’altare del peggiore clericalismo dei cosiddetti “cattodem”, degli Alfano, Formigoni, Giovanardi & C.; (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »