Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘voto di fiducia’

Al Senato bocciati i testi del centrodestra e del M5s. E il premier sfida le opposizioni. A Forza Italia: “Siete sempre più divisi e sempre meno. Conflitto d’interessi? Da che pulpito”. Al M5s: “Attaccatevi a ogni pezzettino di fango, noi pensiamo all’Italia. E le inchieste le fanno i giudici, non il blog”. Incassa il sostegno di verdiniani e tosiani, ma non è decisivo.

Matteo Renzi le para tutte e i verdiniani almeno a questo giro c’entrano fino a un certo punto. Sul caso Boschi e Banca Etruria anche le mozioni di sfiducia presentate al Senato contro il governo – una del centrodestra e una del M5s – finiscono nel tritatutto, così come era avvenuto con quella individuale alla Camera, a dicembre. (altro…)

Read Full Post »

alfano-letta

Lega, Sel e maggioranza riducono le proprie richieste di modifica al testo, i Cinque Stelle no e confermano le proprie 400. Franceschini: “Il calendario è pieno: 6 decreti, leggi europee, il ddl sulle riforme. Bisogna fare presto”. I deputati grillini: “Al governo non interessano norme utili al Paese”.

Fiducia sul decreto “del fare”. All’esame dell’assemblea di Montecitorio arriverà così “blindato” il testo approvato dalle commissioni: cadranno, in questo modo, gli 800 emendamenti previsti da Movimento 5 StelleLega Nord e Sinistra ecologia e libertà. “Abbiamo un calendario molto complicato – ha spiegato il ministro per i Rapporti con il Parlamento Dario Franceschini – Sei decreti, le leggi europee, il disegno di legge di riforma costituzionale, le leggi sui partiti e l’omofobia, votare su 800 emendamenti non permette di rispettare tempi”. Il governo aveva chiesto così ai partiti di maggioranza e alle opposizioni di tagliare le proprie richieste di modifica del testo uscito dalle commissioni. (altro…)

Read Full Post »

ROMA – Non bastava il decreto legge, per cercare di far saltare il referendum sul nucleare il governo ha bisogno anche della fiducia. Ieri pomeriggio alla camera il ministro per i rapporti con il parlamento Elio Vito ha immediatamente bloccato la discussione sugli emendamenti al decreto «omnibus» – quello che assieme ai fondi per la cultura, alle accise sulla benzina e alla proroga del divieto di incroci tra stampa e tv contiene le norme che sospendono il rilancio del nucleare nazionale.

Il governo ha deciso di porre la questione di fiducia che sarà votata oggi pomeriggio. Il decreto sarà votato senza dibattito così da blindare la maggioranza.

Le ultime prove dell’esecutivo alla camera, dopo la sconfitta del centrodestra nel primo turno delle elezioni amministrative, costringono Berlusconi alla massima prudenza. Lasciati liberi di votare, i deputati di maggioranza voltano le spalle al governo che la settimana scorsa è andato sotto cinque volte di fila nell’unico giorno di votazioni. (altro…)

Read Full Post »

Il voto di fiducia alle 20. Nel decreto anche il foglio rosa per motorini e mini car.

A termine di un’attesa prorogata di ora in ora, il Senato ha posto la fiducia sul decreto Milleproroghe, il cui voto è previsto a palazzo Madama per le 20 (dalle 19 le dichiarazioni di voto).
Una volta approvato, il decreto – la cui scadenza dei termini per la conversione è fissata al 27 febbraio – passerà all’esame della Camera. Tra gli emendamenti – oltre 1.100 – la discussa “tassa sul cinema”; il foglio rosa per motorini e minicar; una nuova edizione della social card e (in forse) un aumento della soglia del tasso di usura.
Foglio rosa per motorini e minicar
In materia di trasporti la novità riguarda il foglio rosa, obbligatorio per motorini e minicar, che sarà obbligatorio per il periodo tra la prova teorica e quella pratica per tutti i veicoli sotto i 150 cc di cilindrata.
L’esame di guida non potrà essere sostenuto prima che sia trascorso un mese dalla data del rilascio del foglio rosa. Inoltre, in caso di esito negativo della prova, dovrà passare almeno un mese prima di sostenere un altro esame sapendo in partenza che gli aspiranti centauri avranno a disposizione solo due possibilità. (altro…)

Read Full Post »