Feeds:
Articoli
Commenti
SI PUBBLICANO ovunque, forse con qualche imprudenza, le foto della figlia diciottenne dell’assassino di Londra.
Una ragazza europea sorridente e felice del suo vestito scollato, della sua giovinezza e della sua libertà. Ha rifiutato la conversione forzata alla quale il padre jihadista voleva costringerla. Le religioni patriarcali pensano che ribellarsi al padre equivalga a ribellarsi a dio: hanno, del padre, un’idea davvero spropositata, e chissà che non sia anche per questo che tanti maschi, schiacciati da quel peso assurdo, escono di senno. Speriamo che le autorità inglesi proteggano quella ragazza — che sia benedetta — e l’Europa la accolga tra le sue (non poche) ragioni di orgoglio.

Continua a leggere »

Mentre in Italia il Parlamento e i giornaloni discutono animatamente della piaga dei giudici in politica, putribondi figuri che mettono in cattiva luce i politici pregiudicati, all’estero dilaga la peste giustizialista: dalla Romania al Brasile alla Russia, la gente scende in piazza addirittura contro la corruzione e financo in difesa dei magistrati anticorruzione. Lo so, sono scene orribili che non vorremmo mai vedere, noi che difendiamo orgogliosamente il primato di Paese più corrotto d’Europa. Ma tant’è: non tutti hanno la nostra fortuna. Noi, dal virus della legalità, siamo guariti già da un pezzo. Continua a leggere »

I nostri attivisti al Pincio con un messaggio rivolto ai leader Europei in arrivo a Roma per le celebrazioni dei 60 anni dell’Unione Europea.

IL 25 marzo 1957 a Roma i ministri degli esteri di sei Paesi europei firmavano i Trattati di Roma che hanno poi dato origine all’Unione Europea. 60 anni dopo, c’è ancora molto da fare per un’Europa unita, solidale e rinnovabile.

Per questo siamo entrati in azione!

 

Continua a leggere »

È un’Italia anomala, vogliosa di portare il mondo in casa, orgogliosa e insieme umile, non conformista, non autoritaria, un’Italia di uguali”, scrive Corrado Stajano (Corriere della Sera, 24/3) in un articolo dedicato al libro di Alberto Saibene (L’Italia di Adriano Olivetti, Edizioni di Comunità). Entrambi, il giornalista in veste di critico, e lo scrittore in veste di storico, tengono l’orizzonte largo, l’inquadratura aperta, come Kubrick all’inizio di Barry Lyndon (da un vastissimo panorama al primo piano di un volto). Continua a leggere »

Università &lavoro

Informatica

Maestri del software: nel Belpaese ne mancano 150mila, ma il mercato digitale potrebbe generare 700mila posti di lavoro in più.

AAA cercansi informatici. La folle corsa verso le lauree informatiche paga, in termini di lavoro e in termini di crescita professionale e soddisfazioni. Anche subito dopo la laurea che è comunque difficile da conseguire. Con prospettive, per coloro che scelgono l’impervia via dei bit, immense. Anche in Italia. Perché nonostante i numeri in rapida crescita, il mercato del lavoro non riesce mai a trovare abbastanza laureati con elevate competenze informatiche.

Continua a leggere »

L’inchiesta fiorentina – Le operazioni sospette del gruppo Kering (Gucci) con gli amici del Babbo.

Più le inchieste sugli outlet vanno avanti, più si addensano ombre su Kering. Il gruppo internazionale del lusso che fa capo a François Pinault e che controlla, tra gli altri, il marchio Gucci è in attesa degli esiti dell’inchiesta milanese sul suo ex consulente con ampie deleghe Carmine Rotondaro abilissimo, secondo il pm, tanto nell’appropriazione indebita quanto nell’evasione fiscale. Gesta che, avrebbe rivendicato Kering, sarebbero state compiute alle sue spalle. Ritenendosi parte lesa, la multinazionale ha già consegnato un esposto alla Procura di Milano. Continua a leggere »

Chi pensa che tra i 140mila dirigenti pubblici italiani si nascondano anche molti mascalzoni ora ha una ragione in più per farlo. Dimostrando di avere un senso della propria reputazione pari a quello dello Sceriffo di Nottingham, il sindacato Unadis (Unione nazionale dei dirigenti dello Stato) sta facendo fuoco e fiamme per tenere nascosti i dati sui patrimoni dei mandarini ministeriali, dei segretari comunali e dei manager di agenzie e authority. Continua a leggere »