Feeds:
Articoli
Commenti

GuidiLE NUOVE REGOLE CONSENTONO PASSAGGI DI PROPRIETÀ DI IMMOBILI NON ABITATIVI ANCHE AGLI UFFICI LEGALI, CHE DOVRANNO DIRE PRIMA IL COSTO DEL LORO LAVORO.

Lo scorso 20 febbraio il Consiglio dei ministri ha approvato il disegno di legge sulla concorrenza che adesso attende il vaglio del Parlamento che potrebbe decidere di apportare modifiche a uno o più articoli. Le disposizioni contenute all’interno del testo di legge sono destinate, come affermato nell’art. 1 del ddl stesso, a “rimuovere ostacoli regolatori all’apertura dei mercati, a promuovere lo sviluppo della concorrenza e a garantire la tutela dei consumatori, anche in applicazione dei principi del diritto dell’Unione europea”. Le liberalizzazioni presentate dal ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi coprono un ambito che va dagli sconti sull’Rc auto, alla maggiore trasparenza nei contratti di telefonia e pay-tv alla portabilità dei fondi pensione, passando per le società dei farmacisti. Ma le categorie maggiormente toccate dalle riforme del “ddl concorrenza” sono avvocati e notai.  Continua a leggere »

Storia
ECCO i nuovi cinque minuti di video che i vanitosi farabutti del sedicente Stato Islamico hanno messo in rete: mostrano la fatica meticolosa con cui distruggono a colpi di mazza e rifiniture di martello pneumatico e trapano le sculture custodite in un museo di Mosul. Pezzi sumeri, assiri, babilonesi. I teppisti non hanno uniformi, sono dilettanti radunati per la buona azione comune, in camicioni bianchi o in tute nere, o in borghese maglietta e pantaloni. Si sono divisi il lavoro: alcuni spaccano e sbriciolano, altri riprendono e fotografano. Addestrati a farlo con gli umani inermi, sanno ripeterlo con le statue sacrilegamente umane e altrettanto inermi: non trovano colli cedevoli alle lame, dunque le decapitano, dopo averle atterrate, a colpi di mazza.

Continua a leggere »

Davigo

Il magistrato Piercamillo Davigo.

La bandierina della nuova legge sulla responsabilità civile dei magistrati è una foto di Enzo Tortora retwittata dal più social dei premer. Ci hanno detto: è l’Europa a chiederci di rivedere la legge Vassalli. Formuletta magica, leggenda metropolitana o meglio strumentale equivoco, come ha scritto Luigi Ferrarella sul Corriere: l’Europa chiedeva che fosse risarcibile anche l’errore commesso dalla Cassazione in violazione del diritto comunitario. Ma allora a cosa serve, e soprattutto a chi serve, questa legge? Lo abbiamo chiesto a Piercamillo Davigo, magistrato in Cassazione, uno dei fondatori della neonata corrente dell’Anm, Autonomia e indipendenza (che domani all’Aula Occorsio del Tribunale di Roma si costituirà ufficialmente). Continua a leggere »

Salvini
Il leader del Carroccio contestato in Toscana “In Veneto non accetto che Tosi danneggi Zaia”.
ROMA – Matteo Salvini contro tutti. Ma con un po’ di giudizio. Il leader della Lega, infatti, gira per la Toscana, si becca delle contestazione, va in televisione, lancia avvertimenti ad amici e nemici. A Forza Italia, per esempio, manda a dire che al momento «non c’è un accordo sul piano politico nazionale perché a Bruxelles sediamo su banchi diversi, lui difende l’euro che noi riteniamo una moneta sbagliata, lui è insieme alla Merkel, noi alla Le Pen. Abbiamo una visione di Italia e di Europa completamente diversa».
Parole che suscitano la reazione di Giovanni Toti. «Forza Italia — spiega il consigliere politico di Silvio Berlusconi — deve cercare di costruire una coalizione di centrodestra larga e vincente, ma non siamo disposti ad essere presi in giro». Tanta poca è la voglia di scherzare che Toti cala l’asso: cari leghisti, guardate che una mancata alleanza in Veneto «metterebbe in discussione anche l’esperienza della Lombardia».

Continua a leggere »

Boschi

NON C’È IL TESTO ATTUATIVO E NEMMENO LA COMMISSIONE PER APPLICARLO.

Più si approfondisce l’argomento, più viene voglia di dargli ragione a questi poveri tesorieri: queste norme che regolano le donazioni liberali ai partiti sono un papocchio indescrivibile. È normale che non si capisca niente e la trasparenza resti solo un pio desiderio. Manca la “Commissione di garanzia degli statuti e per la trasparenza e il controllo dei rendiconti dei partiti politici”: i cinque giudici che la compongono si sono dimessi a ottobre e quelli nuovi ancora non sono entrati in carica. Manca pure, nonostante la legge approvata a febbraio 2014 lo prevedesse entro due mesi, un decreto attuativo delegato al ministero dell’Economia: doveva individuare “le modalità per garantire la tracciabilità delle operazioni e l’identificazione” dei donatori.   Continua a leggere »

Travaglio

Continua a leggere »

A ottobre ricevetti una mail da Stefano Martoccia, ingegnere torinese di trentatré anni colpito da un tumore alle ossa che gli era costato l’amputazione della gamba destra. Stefano abitava all’ultimo piano di una casa senza ascensore e aveva informato i coinquilini dell’intenzione di installarne uno a sue spese. L’assemblea di condominio – luogo tra i più ottusi ed efferati dell’umanità, al cui confronto il Parlamento è un covo di idealisti – aveva negato l’assenso. La legge consentiva a Stefano di procedere. Ma il dominus dell’assemblea, titolare della maggioranza dei millesimi, aveva opposto ostacoli ed eccezioni, arrivando a insinuare che il giovane volesse costruire l’ascensore con gli incentivi concessi ai disabili per aumentare il valore del suo appartamento e poi rivenderlo. Continua a leggere »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.221 follower