Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for ottobre 2013

«La trasparenza porta a una nuova forma di fascismo, moderno e diverso», dice Claudio Velardi; e poi: «La trasparenza la vogliono i khomeinisti, i pasdaran»; infine, sui famosi 101 del Pd che segretamente impallinarono Prodi: «Hanno semplicemente espresso una loro posizione politica legittima».

Non credo di essere un ‘khomeinista’ o un ‘pasdaran’, ma sono convinto che Velardi sia molto sulla strada sbagliata.

Così come secondo me lo è anche il mio amico e collega Tommaso Cerno, che nel suo blog conia il termine “trasparentismo”: suppongo in senso non propriamente elogiativo, così come “giustizialista” viene talvolta definito chi ritiene che la legge debba essere uguale per tutti. (altro…)

Annunci

Read Full Post »

servizio pubblico

Votare oh oh” è il titolo della nuova puntata di Servizio Pubblico, il programma diMichele Santoro in onda giovedì alle 21.10 su La7 e in diretta streaming sui lfattoquotidiano.it

Vittorio Feltri propone un’alleanza tra Beppe Grillo e Silvio Berlusconi contro l’euro: si tratta di fantapolitica oppure come sostiene Feltri esiste già un asse politico tra Berlusconi e Grillo che punta a far cadere il Governo Letta per andare al voto anticipato? E che effetti avrebbe una tornata elettorale anticipata, non tanto sulle vicende interne ai partiti ma per l’economia e lo stato di salute del Paese? Ed ancora: andare alle elezioni con il Porcellum sarebbe una soluzione o un modo di soffiare sul fuoco dell’Italia e dei suoi problemi? (altro…)

Read Full Post »

DavigoPiercamillo Davigo Giustizia al capolinea.

Normalmente, quando si chiedono lumi ai tecnici, questi tendono a farla piuttosto difficile. Non Piercamillo Davigo, consigliere di Cassazione e già pm del pool Mani Pulite, un magistrato con la passione per gli esempi. E per le frasi concise, tipo questa: “In Italia delinquere conviene”.

Dottor Davigo è d’accordo con l’idea di fare un indulto o un’amnistia o, in un’orgia perdonista, addirittura entrambi?

Il solo effetto annuncio, a prescindere dalla realizzazione, è dannoso perché fa calare il ricorso ai riti alternativi e quindi allunga i tempi della giustizia. In un Paese dove in cinquant’anni ci sono stati 35 provvedimenti tra amnistia e indulto, chi vuole che patteggi, se aspettando, può arrivare un atto di clemenza?  (altro…)

Read Full Post »

I numeri

Manovra da riscrivere e rispunta la tassa sulle rendite.

ROMA— Parte l’operazione-riscrittura per la legge di Stabilità 2014. Con più di un rischio. Nel giro di due settimane dal varo, avvenuto martedì 15 ottobre, violente picconate si sono abbattute alla base dei pilastri che sorreggono l’impianto del provvedimento. Il cuneo fiscale è stato accusato di elargire il costo di una pizza mensile, la nuova tassa sulla casa di costare più della vituperata Imu, la reindicizzazione delle pensioni di essere più penalizzante del sistema precedente, i tagli agli statali di risultare troppo pesanti. Si chiedono modifiche, ma il ministro dell’Economia Saccomanni, dopo caute aperture, ora si prepara ad affrontare un duro braccio di ferro. (altro…)

Read Full Post »

PDCuperlo: spirale da fermare. Gentiloni: Renzi porrà rimedio
Il Partito democratico.

TESSERAMENTI gonfiati, equilibri decisi da pattuglie di stranieri appena iscritti al partito, congressi azzerati. La battaglia per la conquista del Pd è anche questo, uno scontro all’ultimo sangue macchiato — in alcuni casi — dal sospetto di congressi locali taroccati. Una sfida che si arricchisce, ora dopo ora, di nuovi casi imbarazzanti. I candidati, per adesso, preferiscono maneggiare con cura il tema.
Gianni Cuperlo, ad esempio: «Polemiche tra candidati? Assolutamente da evitare. Anzi, fermiamo questo processo o danneggiamo il partito e perdiamo credibilità. Sono pronto a prendere pubblicamente posizione. Insieme agli altri candidati? Non ho nessun problema a farlo». (altro…)

Read Full Post »

AlitaliaROTTERDAM, UNA GROSSA AGENZIA DI VIAGGI OLANDESE USATA DALLA COMMISSIONE EUROPEA METTE IN GUARDIA I CLIENTI.

Il governo Letta e il presidente Roberto Colaninno possono sgolarsi a rassicurare, a spiegare che l’arrivo delle Poste nel capitale è una brillante mossa tattica per piegare Air France. Ma chi deve comprare i biglietti aerei di Alitalia proprio non si fida. Una email che il Fatto Quotidiano ha potuto leggere, riassume la situazione molto meglio di qualunque cifra di bilancio o rapporto degli analisti.

L’AGENZIA DI VIAGGI olandese VCK, un colosso di Amsterdam alla quale si appoggia perfino la Commissione europea per molti viaggi. Chi chiede a VCK di volare da Roma a Bruxelles riceve via email questa avvertenza: “È possibile prenotare, ma visto che Alitalia ha problemi economici siamo costretti ad avvertire i nostri passeggeri che se la compagnia aerea Alitalia dovesse andare in bancarotta, VCK non rimborserà nulla della somma versata per la prenotazione”. Il temerario viaggiatore può chiedere comunque un volo con la sigla AZ, cioè operato dal-l’Alitalia, e VCK lo prenota. Ma c’è un pizzico di brivido. (altro…)

Read Full Post »

Vauro

Read Full Post »

Older Posts »