Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for giugno 2017

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un messaggio a Galletti per liberare il mare dalla plastica

Dalla costa di Camogli (Genova), abbiamo lanciato un messaggio chiaro al nostro Ministro dell’Ambiente,‪ con mega-bottiglie e oggetti di plastica grandi quanto una barca.

Oggi infatti cominciano i negoziati tra Parlamento, Consiglio e Commissione UE per la revisione delle Direttive sui rifiuti: un’occasione imperdibile per cominciare a combattere l’invasione della plastica, soprattutto quella usa e getta.

 

(altro…)

Read Full Post »

Se la magistratura sospetta che un suo componente abbia commesso dei reati e procede contro di lui, è la dimostrazione che la magistratura funziona“. Così il direttore de Il Fatto Quotidiano, Marco Travaglio, replica, nel corso di Otto e Mezzo (La7), al giornalista di Repubblica, Vittorio Zucconi, secondo cui, a proposito delle indagini a carico del pm di Napoli Woodcock, “quando la magistratura è costretta a intervenire per indagare sulla magistratura, è sempre una brutta notizia per tutti”. (altro…)

Read Full Post »

Scontro a distanza tra i due ministri renziani (ma di diversa fede). Il titolare della Cultura: “Possiamo discutere senza mettere in discussione il leader. Siamo all’abc”. Bersani: “Renzi ingeneroso, quasi canagliesco: nega il problema”.

Nel Pd “non possiamo rimettere sempre in discussione tutto” dice il ministro per lo Sport Luca Lotti. “A dire la verità la discussione è appena iniziata”, anzi “Siamo all’abc della democrazia interna” risponde il ministro della Cultura Dario Franceschini. (altro…)

Read Full Post »

“Mi gioco la mia credibilità di giornalista, di persona, di uomo: di sicuro la mia fonte non è Henry John Woodcock, né tantomeno Federica Sciarelli, né l’uno tramite l’altra”. Lo ha detto il giornalista de il Fatto Quotidiano Marco Lillo, a Napoli per la presentazione del suo libro “Di padre in figlio” con il sindaco Luigi de Magistris alla Domus Ars. “So che la Procura di Roma ha formulato un’ipotesi accusatoria che non è la verità – ha detto Lillo – e che non sta in piedi. Woodcock non ha rivelato alcun segreto, tanto meno attraverso la giornalista mia amica Sciarelli. Un’ipotesi investigativa sbagliata può capitare, penso che accerteranno che questo fatto non è mai accaduto sentendo Sciarelli, Woodcock e, spero, anche me”. (altro…)

Read Full Post »

Il governo a guida Pd ha presentato in Parlamento un decreto nel quale dice di voler salvare le banche venete, ma in realtà salva dalla galera gli amministratori delegati, i manager e i responsabili dei disastri di quelle banche, provoca il licenziamento di 4000 dipendenti e regala queste banche ad 1 euro ad Intesa San Paolo, il tutto mettendoci 17 miliardi di euro delle nostre tasse. (altro…)

Read Full Post »

Per il Vaticano “è stolta e miope” la società che tiene padri in fabbrica e figli a casa, un’anomalia causata dal Pil che resta basso.

ROMA – Dice Papa Francesco che «è una società stolta e miope quella che costringe gli anziani a lavorare troppo a lungo e obbliga un’intera generazione di giovani a non lavorare quando dovrebbero farlo per loro e per tutti». È l’anomalia del mercato del lavoro italiano con i giovani disoccupati e gli anziani occupati. Un conflitto generazionale che si trascina ormai da decenni in una cornice fatta di blocco della natalità, allungamento della speranza di vita, frantumazione del mercato del lavoro, innalzamento dell’età pensionabile, rivoluzione tecnologica e politiche di austerity. Ma soprattutto bassissimi tassi di crescita dell’economia, prima, durante e anche dopo la doppia recessione che ci ha colpiti in questo nuovo secolo.

(altro…)

Read Full Post »

Approvato l’emendamento dei senatori Lumia e Pagliari che lega l’applicazione delle misure di prevenzione ai delitti contro la pubblica amministrazione solo se c’è il vincolo associativo. Esattamente la richiesta avanzata dai verdiniani e applaudita dagli alfaniani. “La politica non c’entra: era una specifica richiesta del procuratore antimafia Roberti”, dicono dem. Il numero uno della Dna: “Mi è stato chiesto se le modifiche al codice così come erano fossero coerenti con l’ordinamento vigente ed ho risposto di no. Con il vincolo associativo, invece, abbiamo più possibilità di ottenere la misura di prevenzione”. Che non sarà applicabile al caso di Berlusconi, imputato per corruzione in atti giudiziari senza l’associazione a delinquere. (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »